Torna dal 13 al 16 settembre a Panzano in Chianti «Vino al vino», manifestazione giunta ormai alla sua 24esima edizione. Da queste parti non ci sarà solo il vino, ma anche la musica farà la sua parte. In particolare quella jazz nelle giornate di sabato e domenica. L’evento animerà la piazza principale del piccolo borgo con la presenza dei viticoltori. In piazza Bucciarelli saranno allestiti i banchi d’assaggio delle 21 realtà che fanno parte dell’Unione Viticoltori di Panzano: «Candialle», «Casaloste», «Castello dei Rampolla», «Cennatoio», «Fattoria La Quercia», «Fontodi», «Il Molino di Grace», «Il Palagio di Panzano», «La Massa», «Le Cinciole», «Le Fonti», «Montebernardi», «L’orcio a Ca’ di Pesa», «Panzanello», «Renzo Marinai», «Rignana», «Tenuta degli Dei», «Vallone di Cecione», «Vecchie Terre di Montefili», «Vignole», «Villa Cafaggio».

La parola d’ordine è promuovere Panzano

Aziende di prestigio, dalle identità forti e apprezzate in Italia e in tutto il mondo, che hanno scelto di unirsi in un’associazione libera e indipendente per conseguire un obiettivo comune: «promuovere Panzano come territorio in cui la ricerca della qualità passa dalla sostenibilità (il 90% dei 500 ettari di vigneto sono gestiti secondo i criteri della viticoltura biologica) e dal rispetto dell’ambiente». E il risultato di questo impegno è nei loro vini, Chianti Classico, Riserva, Gran Selezione e Igt, «tutti di altissima qualità, che saranno disponibili in degustazione durante i quattro giorni di manifestazione».

Leggi anche:  Jazz: al via la XI rassegna di musica a Prato

I dettagli della manifestazione

I visitatori, acquistando l’ingresso alla manifestazione, potranno assaggiare più etichette per azienda e di diverse annate, accompagnati da buona musica jazz nelle giornate di sabato 15 e domenica 16. Il costo è di 20 euro e include anche il bicchiere per la degustazione. «L’Unione Viticoltori di Panzano ha a cuore il benessere della propria comunità. Per questo, come ogni anno, parte del ricavato di “Vino al vino” sarà destinato a progetti di solidarietà e di sostegno del territorio».

Durante la manifestazione sarà possibile acquistare alcune delle etichette in degustazione all’interno di uno stand dedicato alla vendita.