Il deputato fiorentino commenta l’incontro fra Governo e mondo del Terzo Settore

Terzo settore, Toccafondi: via la “tassa sulla bontà’”, basta incertezze

“Il raddoppio dell’Ires al non profit va tolta e subito, senza se e senza ma, invece ancora troppe sono le incertezze” così il deputato fiorentino Gabriele Toccafondi commenta l’incontro fra Governo e mondo del Terzo Settore.

Fidarsi è bene, non fidarsi a volte però è meglio e quindi vorrei che vi fosse piena chiarezza e piena trasparenza: la tassa sulla bontà va eliminata senza lasciare spazio alcuno a incertezze o sottintesi – aggiunge Toccafondi – . Perché oggi il Governo ha detto che rivedrà il raddoppio dell’Ires dal 12 al 24% a carico del Non Profit, tuttavia non ha detto dove trova i 158 milioni l’anno che ha previsto di incassare già dal 2019”.

“Questo preoccupa perché al di là delle parole e delle promesse del Governo resta da capire se c’è copertura finanziaria e quando verrà messa nero su bianco. Perché intanto l’anno è iniziato e il raddoppio dell’Ires è operativo” conclude Toccafondi.

Leggi anche:  Scuola, Toccafondi: "Anno scolastico in Toscana a rischio senza i presidi"

 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:https://firenzesettegiorni.it/altro/toccafondi-e-semplici-grazie-a-toninelli-traffico-impazzito-a-firenze/