Netta presa di posizione da parte della capogruppo della Lega in consiglio comunale, Diletta Bresci, nei confronti del sindaco di Poggio a Caiano per l’allarme, lanciato a più riprese dai cittadini poggesi, sulla situazione del decoro urbano nettamente peggiorata negli ultimi tempi.

Allarme decoro a Poggio, parla Diletta Bresci

Di seguito pubblichiamo l’intervento della capogruppo della Lega in consiglio comunale a Poggio a Caiano, Diletta Bresci, che mette in evidenza l’allarme sul decoro urbano già salito agli onori delle cronache per le segnalazioni dei cittadini.

Da ciò che emerge dalla realtà descritta dei cittadini -afferma la capogruppo Lega e consigliere provinciale Diletta Bresci – pare ci sia un chiaro fallimento riguardo alla gestione del decoro urbano e sul problema degli schiamazzi notturni. Ho appreso meravigliata di queste situazioni raccontatemi dai cittadini, considerando che qualche giorno fa il Sindaco sul tema si dichiarava soddisfatto, sostenendo che l’estate era sembrata più tranquilla ed era stato garantito che “nessuno facesse confusione la sera tardi”; in pratica il contrario di ciò che mi riferiscono le persone, difatti mi viene segnalato che la situazione che permane da c.ca 2 anni, è in continuo declino ed è completamente opposta da quella descritta con assurdo vanto dal Sindaco. La realtà dei fatti è, stando alle dichiarazioni dei residenti, è che gruppi di ragazzini con motorini e macchinine che producono rumori assordanti, si muovono in branco, da un punto all’altro del paese, accampandosi in zone verdi e pubbliche piazze, dall’ora di cena fino talvolta alle 3 di notte, urlando, sporcando, usando i suddetti mezzi, con lo stereo a tutto volume, come una discoteca a cielo aperto ed inoltre facendo gare pericolose con i mezzi e devastando le attrezzature dei luoghi pubblici quali giochi per i bimbi e segnaletica varia.

I giardini al mattino vengono ritrovati disseminati da vetri di bottiglie rotte e rifiuti vari.  La citata situazione è drammatica, costringendo le persone che abitano nel quartiere a barricarsi in casa, data la pericolosità delle manovre fuori controllo e rendendo di fatto ostaggio in casa propria i tanti cittadini coinvolti; infatti chi vive in queste zone è di fatto privato della possibilità di vivere la normale socialità o fare sonni tranquilli, non potendo magari più invitare amici e parenti per una tranquilla serata in compagnia; oltretutto, ci spiegano che talvolta bloccano le strade limitrofe, costringendo chi deve transitare a fermarsi e, di fatto, chiedere il permesso di passare.

Ciò che ha sorpreso tutti i cittadini, coinvolti in questo forte disagio, è che dopo le innumerevoli richieste di intervento a Carabinieri, Polizia Municipale, nessuno si sia adoperato per ristabilire un normale quieto vivere nella comunità; questo ha creato anche una profonda delusione nel verificare una realtà di totale abbandono; questo è proprio il motivo che ha comportato il nascere e il successivo dilagare di tale degrado.
I cittadini tengono a rimarcare come l’amministrazione e il Sindaco, abbiano sottovalutato questi eventi lasciando che questi degenerassero, invece di correggerli sul nascere e scaricando tutto il peso di questo grave problema su un gruppo di benintenzionati volontari, senza mezzi necessari ed effettivo potere di intervento. Il Sindaco piuttosto avrebbe dovuto coordinare un piano di azione con Carabinieri e Polizia Municipale per riportare e mantenere ordine e serenità, soprattutto in vista del fatto che alcuni poggesi, oltre alle parole ed ai post sui social, hanno portato foto e video alle sopra citate Forze dell’ordine, che documentano con certezza i fatti qui descritti.

I cittadini sono sorpresi – prosegue Bresci – e delusi nel notare quanto la realtà da loro vissuta e quella descritta con vana gloria dal Sindaco risultino completamente opposte. Con la speranza che questo sia utile ad una profonda riflessione collettiva per ritrovare il rispetto e l’amore verso tutti i nostri cittadini e il bellissimo territorio in cui vivono; mi auguro, e se lo augurano in primis i residenti, un rapido intervento da parte di chi di dovere dato che per ora, il problema persiste e continua a peggiorare”.

LEGGI ANCHE: Inaugurato il Ponte Manetti a Poggio a Caiano, tutte le foto