Approvata la convenzione per la centralina mobile di Arpat. È stata approvata dalla Giunta la convenzione tra Comune e Arpat per l’installazione di una centralina mobile per la qualità dell’aria a Settimello, in seguito alle segnalazioni di cattivi odori.

Approvata la convenzione per la centralina mobile di Arpat

Il monitoraggio della nuova centralina andrà ad aggiungersi ai controlli standard effettuati dall’agenzia regionale su tutto il territorio, come richiesto dal Comune dopo aver incontrato i cittadini riuniti nel comitato Aria e Vita e in seguito ad un’indagine svolta nei mesi scorsi, con il coinvolgimento di alcuni cittadini “annusatori”, che hanno fornito coordinate e tempistiche dei cattivi odori.

Quando e dove

La centralina mobile sarà installata a partire da gennaio, per quindici giorni in ogni stagione dell’anno, e servirà al rilevamento del PM10 e del PM2,5. Si inizierà nella stagione invernale proprio perché è considerato il periodo più critico dal punto di vista delle emissioni, in seguito all’accensione degli impianti di riscaldamento.

Una seconda centralina con l’Università

Un altro progetto verrà invece attivato, sempre su richiesta del Comune, insieme all’Università, che installerà una centralina diversa, capace di analizzare l’aria dal punto di vista qualitativo, per differenziare le varie sorgenti delle emissioni e capirne quindi l’origine.

Leggi anche:  Controlli su tutti i ponti: limitazioni temporanee al ponte del Molino

LEGGI ANCHE: SCIOPERO DELLA FRIGOGEL. LAVORATORI PROTESTANO A OLTRANZA