Autobus affollati: alcuni studenti del Liceo Alessandro Volta di Colle di Val d’Elsa hanno lanciato una petizione sul tema.

Autobus affollati: si rompe la porta di un mezzo

Purtroppo la situazione descritta nel post precedente è solo peggiorata. Questa foto rappresenta palesemente la situazione odierna del bus 950, che da Colle liceo arriva alla stazione di Poggibonsi senza fermate intermedie. A causa del sovraccarico la porta non ha più retto allo sforzo e si è spaccata. Gli studenti quindi hanno dovuto aspettare più di mezz’ora per il bus sostitutivo. La Tiemme evidentemente ancora non vuole capire che la situazione è INSOSTENIBILE. Gli studenti hanno paura ogni giorno di viaggiare al ritorno, perché trovandosi schiacciati alla porta, se essa si rompesse durante il tragitto, essi potrebbero letteralmente volare dal bus”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Purtroppo la situazione descritta nel post precedente è solo peggiorata. Questa foto, scattata da @chia.kellik ,reppresenta palesemente la situazione odierna del bus 950, che da Colle liceo arriva alla stazione di Poggibonsi senza fermate intermedie. A causa del sovraccarico la porta non ha più retto allo sforzo e si è spaccata. Gli studenti quindi hanno dovuto aspettare più di mezz’ora per il bus sostitutivo. La Tiemme evidentemente ancora non vuole capire che la situazione è INSOSTENIBILE. Gli studenti hanno paura ogni giorno di viaggiare al ritorno, perchè trovandosi schiacciati alla porta, se essa si rompesse durante il tragitto, essi potrebbero letteralmente VOLARE dal bus! BISOGNA ARRIVARE A QUESTO PER CAMBIARE QUALCOSA?! @tiemme_spa

Un post condiviso da Collettivo AdAstra (@csadastra) in data:

I nuovi orari e mezzi più grandi

La situazione dei servizi di trasporto scolastici per gli istituti di Colle Val d’Elsa “Volta” e “Don Bosco” è stata valutata e gestita da Tiemme con alcune novità che saranno in vigore a partire dalla giornata di domani, 21 novembre 2019, ed ulteriori nei prossimi giorni – fa sapere Tiemme -. Dal 21 novembre, infatti, saranno applicati alcuni ritocchi agli orari di partenza delle linee extraurbane 126 e 135, che sono funzionali all’ingresso a scuola degli studenti. In entrambi i casi, l’anticipo di 5 minuti delle partenze è pensato per evitare i ritardi di ingresso a lezione degli studenti e dovrebbe essere risolutivo dei disagi che sono stati evidenziati nei giorni scorsi”.

Problematica sovraffollamento

“Inoltre, Tiemme sta gestendo anche la problematica di sovraffollamento che, specie in alcuni giorni, si registra all’orario di uscita da scuola. In questo caso, la presenza di controllori di servizio di zona ha permesso di evidenziare che le criticità sono prevalentemente dovute a come i ragazzi di distribuiscono a bordo dei vari bus in partenza alle 13.30. La presenza di personale di controllo consente uno smistamento corretto che evita il sovraffollamento su alcuni bus in particolare. Ciò nonostante, l’azienda ha deciso che nei prossimi giorni sarà utilizzato sulla linea 135 – ovvero il bus che dalle scuole di Colle Val d’Elsa raggiunge la Stazione Fs di Poggibonsi – un mezzo più grande, ossia da 12 metri di lunghezza anziché da 10,5 metri. Ciò consentirà di mettere a disposizione ulteriori 20 posti a sedere, così da accogliere le esigenze degli studenti. Anche in questo caso continueremo a monitorare la qualità del servizio, con nostro personale addetto che verificherà la corretta ripartizione dei carichi a bordo”.

L’interrogazione di Bezzini

Il consigliere regionale del Pd, Simone Bezzini, depositerà in queste ore un’interrogazione per verificare quanto segnalato dai licei “Volta” e “Don Bosco” di Colle di Val d’Elsa che hanno presentato una petizione per denunciare il sovraffollamento degli autobus predisposti dalla Tiemme nella tratta Poggibonsi-Colle Val d’Elsa.

Apprendo della preoccupazioni dei ragazzi – spiega Bezzini – e nelle prossime ore presenterò un interrogazione per capire meglio e approfondire la situazione e le loro ragioni”.

Bezzini fa riferimento al disagio denunciato dagli studenti del liceo Volta e Don Bosco di Colle che si troverebbero a viaggiare in bus affollatissimi e in pessime condizioni.

Leggi anche:  Oggi si accendono ufficialmente gli alberi di Natale. Ecco il programma della giornata

Supporto dal Collettivo studentesco

Pullman sovraffollati, porte malfunzionanti, guasti continui e pezzi di soffitto pericolanti: questo è ciò a cui vanno in contro molti studenti della Val d’Elsa che si affidano ai mezzi pubblici per tornare a casa”.

Per mezzi di trasporto “più sicuri”

Il collettivo si schiera apertamente a favore della petizione corrente al liceo Volta per avere mezzi di trasporto più sicuri ed è giusto che gli studenti si organizzino e si mobilitino per non far cadere nel vuoto questa iniziativa”.

LEGGI ANCHE:Incendio in un bilocale nel Chianti 

LEGGI ANCHE:Giovane italiano trovato con tre chili di droga in macchina 

TORNA ALLA HOME PER ALTRE NOTIZIE