Andrea Bocelli canta per la Madonna. Oggi a Quarate, frazione di Bagno a Ripoli, arriverà in elicottero della Madonna Pellegrina di Fatima, che resterà ospite della chiesa di San Bartolomeo fino al 25 settembre. La stessa chiesa che già da prima dell’estate ospita le reliquie dei tre pastorelli a cui apparve la Madonna di Fatima e che così sta diventando sempre più un luogo di culto mariano di rilievo, grazie anche alla decisione di realizzare una cappella dedicata proprio alla Madonna, che resta aperta 24 ore su 24.

Domenica il grande tenore

L’arrivo della Madonna Pellegrina darà il via a una serie di iniziative, che cominceranno proprio martedì, con una processione in partenza dal campo sportivo diretta fino alla chiesa. Ma l’evento più atteso, anche se mondano oltre che di natura strettamente religiosa, è in programma per domenica 16 settembre, quando dopo la Messa delle 10.30 protagonista sarà la voce del grande tenore Andrea Bocelli, che per l’occasione si esibirà in un paio di brani in onore della Madonna. «Bocelli è persona di grande sensibilità e si era già reso disponibile a venire qui a San Bartolomeo – racconta il parroco don Renato Bellucci – così abbiamo ritenuto che questa fosse l’occasione più adatta».

Don Renato: «Evento per tutto il circondario»

«Saranno giorni di grande impegno – prosegue don Renato – per la nostra piccola realtà, dove già oggi grazie alla nuova cappella si evidenzia una grande affluenza di persone e ora con l’arrivo della Madonna Pellegrina ci sarà da pensare all’accoglienza, a un sistema di viabilità e di parcheggi, che dovremo concordare con il sindaco di Bagno a Ripoli. Inoltre abbiamo pensato anche di organizzare una serata con dei fuochi d’artificio, una sorpresa proprio per celebrare un avvenimento importante non solo per Quarate ma per tutto il circondario, che ha già cominciato a suscitare una grande devozione. Devo dire che tutto questo ha rilanciato in maniera significativa anche l’attività della parrocchia, attraendo molte persone». Una parrocchia che pure sta per perdere la propria autonomia, visto che è già in calendario il trasferimento di don Renato alla volta di Empoli, ma non sarebbe prevista una sua sostituzione, perché San Bartolomeo verrebbe affidata al parroco di Grassina, con l’ovvia riorganizzazione dell’attività parrocchiale.