Presa di posizione durissima da parte del Comune di Quarrata in merito alla decisione unilaterale presa dal Comune di Pistoia per la modifica di viabilità lungo via Vecchia Fiorentina Primo Tronco: il sindaco Marco Mazzanti ha dato mandato all’avvocato Guido Giovannelli di occuparsi del caso.

La battaglia Pistoia-Quarrata su via Vecchia Fiorentina in mano di legale

Il Comune di Quarrata ha deciso di affidare l’incarico ad un legale per contestare il provvedimento emanato nei giorni scorsi dal Comune di Pistoia, con il quale si modifica la viabilità della via Vecchia Fiorentina Primo Tronco – strada di confine tra i due territori comunali – introducendovi l’obbligo del senso unico in direzione Quarrata per i Tir e gli autoarticolati.

L’ordinanza in questione, emessa l‘8 ottobre scorso dal Dirigente del Servizio Infrastrutture, Mobilità e Promozione Sportiva del Comune di Pistoia, riguarda anche un tratto di strada lungo circa 2 chilometri, la cui proprietà è per metà carreggiata del Comune di Quarrata e soltanto per l’altra metà del Comune di Pistoia.

L’Amministrazione quarratina aveva già espresso, sia pubblicamente che nel corso di confronti tra i due enti, la propria contrarietà a tale provvedimento, in virtù dell’aggravio di traffico che questo avrebbe comportato sulla viabilità cittadina e prevalentemente nelle frazioni di Barba e di Valenzatico.

Come da previsioni, infatti, appena istituito il senso unico da parte del Comune di Pistoia, si è immediatamente registrato un incremento del transito di mezzi pesanti sulle vie secondarie del Comune di Quarrata, che già presentato diverse criticità, essendo prevalentemente strade di campagna, strette e non in grado di accogliere un passaggio continuo di Tir e autoarticolati.

Ritenendo non legittima l’ordinanza del Comune di Pistoia, l’Amministrazione comunale di Quarrata, a tutela degli interessi dei propri cittadini e delle proprie aziendeha deciso di affidare ad un legale, nella figura dell’avvocato Guido Giovannellil’incarico di produrre istanza al Comune di Pistoia, finalizzata ad ottenere l’annullamento in autotutela dell’ordinanza.

LEGGI ANCHE: Tumori a Casalguidi, il 13 novembre riunione con i medici