La Festa di San Michele 2019 ha acceso i riflettori. Si è tenuta ieri, venerdì 27 settembre, la serata di debutto della manifestazione, che ogni anno vede i quattro rioni di Carmignano – Bianco, Celeste, Giallo e Verde – sfidarsi nella piazza principale del paese a colpi di Teatro in strada e del Palio dei ciuchi. Un pubblico numeroso, che anno dopo anno dimostra sempre di più il suo affetto nei confronti della festa, per 2 ore è rimasto a bocca aperta davanti alle interpretazioni, alle scenografie, alle coreografie, alle trovate sceniche e agli splendidi carri portati in piazza dai 4 rioni. A prendere vita sullo speciale “palcoscenico” quattro storie, tutte diverse ma tutte legate (come vuole il regolamento) a Carmignano.

Si replica sabato sera e domenica pomeriggio

Rompere il ghiaccio è toccato al rione Giallo, che ha presentato “Ultima fermata: Carmignano”: con la regia di Massimo Bonechi, la sfilata racconta di un giovane che, per errore, rimane bloccato una sera a Carmignano e, grazie ai suoi abitanti, ne rivive la storia attraverso le epoche, proponendo una riflessione sul presente e sul futuro, tra crisi (economica e di sentimenti) e rinascita. A scendere in piazza per secondo è stato il rione Celeste, che ha messo in scena “Oltre ogni singola nuvola”: con la regia di Carolina Fanelli, narra dell’amicizia tra Cosimo II de’ Medici e Galileo Galilei, che fu suo tutore nella villa di Artimino, per celebrare, passando per la Santa Inquisizione e la condanna subita dallo scienziato, il valore del sapere e della libertà di pensiero. Terzo in ordine di sfilata è stato il rione Verde, che si è esibito in “Gocce di resina”: con la regia di Riccardo Giannini, racconta la storia vera di un bambino di Seano costretto in stato semi-vegetativo e della sua famiglia, che diventa lo spunto per riflettere sulle disabilità e sul mondo di chi ne è affetto, andando oltre le differenze. Quarto ed ultimo a presentare la sua sfilata il rione Bianco, che ha portato al San Michele 2019 “Come una piuma”: con la regia di Simone Spinelli, ripercorre la vera storia di Farhad Moshi, richiedente asilo ospitato a Carmignano, creando un parallelismo tra la sua vicenda e quella di Pinocchio, entrambi discriminati perché “diversi”.

Leggi anche:  Brucia capannone per smaltimento rifiuti: Arpat sul posto

 

«Come sempre i rioni sono riusciti ad emozionarci, grazie alla loro passione e ad un intenso lavoro di preparazione che dura un anno – ha commentato la presidente del Comitato organizzatore del San Michele Silvia Borsi –. Siamo contenti anche dell’ottima presenza di pubblico, che anche quest’anno non ha mancato di dimostrare il suo affetto verso il San Michele».

«È stata una prima serata vincente – ha detto il sindaco di Carmignano Edoardo Prestanti –: la presenza di pubblico è stata importante e tutti e quattro i rioni ci hanno appassionato in maniera forte, toccando tematiche di attualità ma che raccontano anche il nostro territorio». A salutare il debutto del San Michele anche il presidente del Consiglio regionale della Toscana Eugenio Giani, che si è complimentato con organizzatori e rionali per la bellezza della festa.

Ieri si è corsa anche la prima gara valida per il Palio dei ciuchi 2019: a bucare il cerchio del traguardo, arrivando per primo, è stato il rione Verde, con il fantino Loriano Bargagli, che conquista 4 punti, seguito da Francesco Risaliti del rione Bianco, poi da Aurelio Nencini per il rione Celeste e infine da Lorenzo Cappellini del rione Giallo.

Il San Michele torna stasera, sabato 28 settembre, alle 21: ad aprire la serata l’esibizione del Gruppo storico di Carmignano, il via alle sfilate alle 21.30 e, a seguire il Palio dei ciuchi. Dopo, tutti al piazzale del fontanello di via Bicchi per la “Festa dopo la festa”. Domani, domenica 29 settembre – giorno di San Michele arcangelo – l’appuntamento è in pomeridiana, per le sfide decisive che decreteranno chi si aggiudicherà il trofeo per il Teatro in strada, offerto dall’Antica Osteria dei Mercanti, (i voti dati dai giurati nelle tre serate saranno noti solo domenica) e la coppa per il Palio dei ciuchi 2019: alle 15.30 spazio al Gruppo storico, con gli sbandieratori, alle 16 la partenza delle sfilate, a seguire il Palio, l’estrazione dei biglietti vincenti della lotteria e, infine, la premiazione dei vincitori.

Per informazioni, www.festadisanmichele.it, festasanmichelecarmignano@gmail.com, pagina Facebook “Festa San Michele Carmignano”.

Leggi anche: Fine dell’incubo: Ilaria Tofani ritrovata a Carmignano