A sfidare la pasticceria di Massimo in (piazza Gavinana), la ‘Pasticceria Caramello Fondente’ (via Senese al Galluzzo) di Massimiliano e la ‘Pasticceria Dolci Pensieri’ (via del Ponte alle Riffe) di Gianna.

Cake star: a Firenze trionfa la pasticceria Cosi

La ‘Cake Star’ di Firenze è la Pasticceria Cosi di Massimo. La puntata del programma di Real Time condotto da Katia Follesa e Damiano Carrara, ha fatto tappa a Firenze.

La puntata è andata in onda ieri sera, venerdì primo marzo, con quello che è diventato ormai il format consolidato, sulla scia di ‘4 Ristoranti’ di Alessandro Borghese.

LEGGI ANCHE: MONTEMURLO FA IL TIFO PER GIOACCHINO AI 4 RISTORANTI DI BORGHESE.

In gara ieri c’erano la ‘Pasticceria Cosi’ di Massimo (piazza Gavinana), la ‘Pasticceria Caramello Fondente’ (via Senese al Galluzzo) di Massimiliano e la ‘Pasticceria Dolci Pensieri’ (via del Ponte alle Riffe) di Gianna.

La sfida si è aperta con la pasticceria Cosi di Massimo dove i due conduttori, che sono anche giudici del programma, hanno potuto conoscere Massimo insieme agli altri due concorrenti in gara. Hanno iniziato valutando il locale, assaggiano un cabaret di paste e poi il pezzo forte della pasticceria di Massimo, ovvero la ‘Torta Cosi’ con cioccolato e lamponi.

Pasticceria Caramello Fondente

Da piazza Gavina poi è stata la volta di Massimiliano che si è fatto giudicare con la sua pasticceria Caramello Fondente. Qui, neanche a dirlo, il pezzo forte è stata la torta al caramello fondente che dà il dome al locale. Una torta da leccarsi i baffi ma che, per lo chef lucchese, pecca un po’ nella presentazione.

Dolci Pensieri

Infine è stata la volta della pasticceria Dolci Pensieri di via del Ponte alle Riffe e di Gianna. Il suo pezzo forte è la torta Tina. Il suo locale in un perfetto stile anglosassone si propone di cambiare “le abitudini dei fiorentini a colazione” come ha spiegato Gianna. La sua torta però è apprezzata solo da Follesa, per Carrara è troppo dolce e dagli altri due pasticceri in gara viene definita come “il dolce in casa fatto dalla zia”.

Leggi anche:  I Cinque Stelle di Montecatini chiedono attenzione ai gatti randagi

Pari merito

Al termine della sfida si scopre il punteggio che è stato dato da ogni concorrente alle altre due pasticcerie in gara. Le tre sono in perfetto equilibrio a 18 punti. Manca solo il voto di Carrara. Lo chef elimina Massimiliano, mentre Massimo e Gianna passano al duello finale che si disputa al castello di Vincigliata, a Fiesole.

La sfida finale

E’ Carrara a scegliere gli ingredienti che dovranno usare per creare la torta più buona di Firenze: vinsanto, i fichi secchi e la nipitella (l’incrocio tra menta e timo).

Gianna crea la torta ‘Bianca’ in onore di quello che si dice sia il fantasma che popola proprio quel castello. Un dolce all’inglese, ovviamente, che per Carrara “cotto alla perfezione, forse manca un po’ di farcitura. Ma i semi di papavero proprio no”.  Massimo invece  prepara una bavarese a tre strati che intitola “Trilogy Gigliata”. E per Carrara  è assolutamente questa la torta regina di Firenze. E la pasticceria Cosi di Massimo vince la Cake Star di Firenze.