Casa della salute Gambassi. E’ stata inaugurata stamattina in via Volterrana 31, posizionata al primo e al secondo piano dell’immobile adibito a distretto socio sanitario, rappresenta l’undicesima Casa della Salute aperta nell’area Empolese Valdarno Inferiore.

Casa della salute Gambassi, presente anche l’assessore regionale Saccardi

Erano presenti Stefania Saccardi, Assessore regionale al diritto alla salute, Enrico Sostegni, consigliere regionale, Paolo Campinoti, Sindaco Comune di Gambassi Terme, Alessio Spinelli, Presidente Società della Salute Empolese Valdarno Valdelsa, MariaGrazia Scibetta, Dipartimento Servizi Sociali Azienda Usl, Marco Bonini, rete territoriale aziendale, Paolo Zoppi, Direttore Dipartimento Assistenza infermieristica ed ostetrica.

L’inaugurazione di oggi rappresenta il risultato di un lavoro di squadra tra le istituzioni e l’azienda sanitaria che ha permesso di valorizzare un luogo, punto di riferimento di un territorio virtuoso – afferma Saccardi- abbiamo investito molto in questo progetto ed oggi è solo l’inizio di un lavoro da fare tutti insieme dove il cittadino svolge un ruolo attivo. Qui si possono trovare le risposte di qualità ai bisogni di assistenza di base sia di carattere sanitario che sociale ed è questo il nostro modello di riferimento“.

I lavori di realizzazione

I lavori di realizzazione della struttura sono iniziati nel 2018 in seguito ad un accordo di programma tra Comune e Azienda Usl sottoscritto nel 2016. L’intervento ha previsto un impegno di spesa complessivo di 225 mila euro, di cui 179 mila con finanziamento statale e i restanti 46 mila stanziati dal Comune di Gambassi Terme. L’edificio è in parte di proprietà aziendale (piano terra) e in parte di proprietà del Comune di Gambassi Terme (primo e secondo piano).

Oggi abbiamo inaugurato l’undicesima Casa della Salute dell’area empolese valdarno inferiore dopo un anno di lavoro nato con l’obiettivo di riqualificare un luogo radicato nel territorio, ma anche per creare un punto unico di assistenza per tutti cittadini ed un riferimento per i professionisti sanitari che operano all’interno- afferma Franco Doni, Direttore Società della Salute Empolese Valdarno Valdelsa, presente oggi in rappresentanza della Direzione generale e sanitaria aziendale”.

Circa 160 mq di superficie

Grazie all’intervento di ristrutturazione, diretto dall’ingegner Luca Tani, direttore area manutenzione e gestione investimenti dell’area empolese e presente stamani, la Casa della Salute si estende su una superficie complessiva a piano (primo e secondo) di circa 160 mq, il doppio rispetto a quella del precedente distretto socio sanitario. In ogni piano sono presenti quattro ambulatori e due sale di attesa, di cui al primo sono collocati:l’ufficio amministrativo, l’ambulatorio prelievi e due ambulatori a disposizione dei quattro medici di famiglia presenti sul territorio. Al secondo piano sono presenti l’ambulatorio ostetrico-ginecologico, infermieristico, pediatrico a disposizione del pediatra territoriale e l’ufficio del servizio sociale. La struttura è dotata di un front office gestito da personale amministrativo che si occuperà anche di curare il servizio di segreteria dei Medici di Famiglia secondo orari stabiliti. Il servizio infermieristico domiciliare ed ambulatoriale sarà condotto da tre infermieri che insieme ai quattro Medici di Famiglia si faranno carico di attivare anche il modulo “Chronic Care” per il trattamento delle malattie croniche della popolazione già in carico ed assistita, secondo il nuovo modello regionale.

Leggi anche:  Danni maltempo, emergenza regionale e richiesta di quella nazionale

All’interno anche un consultorio

All’interno della Casa della Salute è presente anche un consultorio dedicato alle donne, con un’ostetrica a disposizione due volte al mese, il secondo e il quarto venerdì dalle ore 8 alle ore 13. Il servizio sociale, già attivo da questa settimana, riceve su appuntamento contattando il numero 0571/878778. Nelle prossime settimane la Casa della Salute entrerà in funzione con tutti i suoi servizi, ma già da fine luglio è stata avviata l’attività dei prelievi con il suo sportello amministrativo, che saranno eseguiti settimanalmente, ogni mercoledì, dalle ore 7 alle ore 8,30. Il servizio non necessita di prenotazione ed i cittadini possono usufruirne con accesso diretto durante il giorno di apertura. Nel periodo di esecuzione dei lavori di ristrutturazione il servizio prelievi è stato temporaneamente trasferito all’interno dello stabilimento termale “Terme della Via Francigena” e pertanto l’Azienda Usl ringrazia la struttura per aver permesso il regolare svolgimento dell’attività.