Commercialisti, il punto sul nuovo Codice della crisi d’impresa. Giornata di confronto venerdì 7 giugno alla Camera di commercio.

Commercialisti, il punto sul nuovo Codice

L’Ordine dei Commercialisti promuove una intera giornata di studio e confronto sul nuovo Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza che si svolgerà venerdì 7 giugno, a partire dalle ore 9, presso l’auditorium della Camera di commercio. L’obiettivo è fare il punto sulle novità normative e sulle loro prospettive operative. Sono diversi gli aspetti innovativi del nuovo codice, approvato in via definitiva nel febbraio scorso, che costituisce l’atteso testo unico sulla legislazione fallimentare, razionalizzando le procedure anche con l’obiettivo di favorire una tempestiva emersione delle crisi aziendali.

La mattina

I lavori della mattinata saranno aperti dal saluto del presidente dell’Ordine Filippo Ravone; del presidente del Consiglio nazionale dei Commercialisti Massimo Miani e del presidente del Tribunale di Prato, Francesco Gratteri. Il quadro generale del nuovo codice sarà illustrato da Luciano Panzani, presidente della Corte di Appello di Roma, mentre Marcello Pollio, commercialista dell’Ordine di Genova, presenterà una relazione sulle procedure di allerta e i nuovi obblighi. A Stefano Ambrosini, docente all’Università del Piemonte Orientale e alla LUISS, è affidato un intervento sul tema del concordato preventivo, mentre Vittorio Zanichelli, già presidente del Tribunale di Modena, parlerà degli accordi di ristrutturazione.

Leggi anche:  Sciopero metalmeccanici: 15mila lavoratori in corteo a Firenze

Pomeriggio

I lavori del pomeriggio prendono avvio, alle 15, con un intervento di Sandro Santi del Consiglio nazionale dell’Ordine dei commercialisti. Segue la relazione di Giuseppe Guizzi, docente alla Federico II di Napoli, sulla riforma e gli aspetti che riguardano il diritto commerciale; sugli indicatori e gli indici della crisi parlerà Alessandro Danovi, docente all’Università di Bergamo. Intervento conclusivo affidato a Maria Novella Legnaioli, giudice delegata del Tribunale di Prato.

LEGGI ANCHE: IMAGINE DRAGONS IN VISITA A FIRENZE