Compleanno della biblioteca Della Fonte: premiati i vincitori del concorso letterario e i piccoli lettori dell’anno. Il primo premio del concorso letterario “È sempre tempo di giocare” è andato a Maria Francesca Giovelli di Piacenza. Tra i piccoli lettori più assidui, con 100 libri presi in prestito, si riconferma “lettore dell’anno” Elia D’Ulivo di appena 8 anni.

Compleanno della biblioteca Della Fonte: i premiati

A Montemurlo, quello appena trascorso, è stato un fine settimana dedicato ai festeggiamenti del compleanno della biblioteca comunale “Bartolomeo Della Fonte”, che lo scorso sabato, 27 ottobre, ha celebrato il quindicesimo anno dal trasferimento nella nuova sede nella Limonaia di Villa Giamari. Una festa in grande stile che è iniziata la mattina con la premiazione dei piccoli lettori dell’anno. Ancora una volta al primo posto della classifica si è piazzato Elia d’Ulivo che , ad appena 8 anni, ha collezionato ben 100 prestiti librari. Secondo posto per Leone Pescioni La Vita che a tre anni vanta già settantatré prestiti. Terzo posto per Ester Mesolella, 10 anni, con 65 prestiti, seguita da Leonardo e Aurora Tocci con 58 e 57 prestiti. Tra i migliori dieci figurano poi Cassandra Bruno, Lorenzo Camilloni, Penelope Bruno, Leonardo Covili e Vittoria Gori. Ai piccoli vincitori la biblioteca Della Fonte, in collaborazione con la libreria Gori di Prato, ha donato, oltre all’attestato del “lettore dell’anno”, alcuni libri sulla natura e l’ambiente, editi da piccole case editrici. Non a caso quest’anno la rassegna “Un autunno da sfogliare”, nella quale era inserito anche il compleanno della biblioteca Della Fonte, è dedicato alla “bibliodiversità”, ovvero la diversità culturale applicata al mondo del libro. I piccoli editori indipendenti, infatti, attraverso la libertà di espressione, sono i garanti della pluralità e della diffusione delle idee.

« Il compleanno della biblioteca è un momento molto importante perché festeggiamo gli utenti, che sono il nostro patrimonio più prezioso. Dare un riconoscimento ai bambini, che con tanto interesse frequentano le nostre sale e prendono i prestito i libri, significa coltivare il nostro futuro, la conoscenza che porta a sconfiggere l’ignoranza. – dice con soddisfazione l’assessore alla cultura, Giuseppe Forastiero.- La premiazione del nostro secondo letterario ha visto poi raddoppiare gli autori in concorso e migliorare sensibilmente la qualità degli elaborati. Un segnale positivo che ci spinge ad andare avanti con convinzione»,

La festa è proseguita nel pomeriggio con la premiazione del concorso letterario”È sempre tempo di giocare”, promosso dalla biblioteca Della Fonte e dedicato al rapporto con il gioco. Tanti i racconti che sono giunti alla biblioteca da tutta Italia, come la vincitrice per la sezione “adulti”, Maria Francesca Giovelli, 51 anni che arriva da Parma e che ha conquistato la giuria con il suo racconto “Montagne lontanissime”, il racconto di un rapporto che non diventa piena amicizia per la tensione vissuta da una delle due protagoniste. Un contesto fatto di silenzi, che si contrappongono alla freschezza tipica del mondo del gioco. Secondo posto per “Le due in punto” di Elisa Marchinetti, 52 anni di Parma, sete di avventura e di evasione, ambienti descritti con vivacità in un giro di amici in cui contano le gerarchie e gli stereotipi. Terzo posto, invece, per un montemurlese, Roberto Benassai, 53 anni, con “L’angolo d’infanzia”. Tre le composizioni segnalate dalla giuria: “É sempre tempo di giocare” di Daniela Settesoldi, “Giochi di ieri… l’altro…” di Marisa Della Rocca e “ La vita?… É un gioco” di Gianna Salvatici.

Leggi anche:  Lotta alle buche: da domani asfaltature a Montemurlo

Nella sezione “ragazzi” la prima classificata è Ginevra Marianelli con “É sempre tempo di giocare”, una riflessione articolata nella scoperta di sé in rapporto al gioco, che cessa nel momento in cui emergono le responsabilità del percorso esistenziale”. Secondo posto per “La mia Isola” di Letizia Aggiato, mentre un premio speciale è andato alla “Farfallandia, una storia per giocare con parole, musica e arte” di Liana Lascialfari, che ha coinvolto nel concorso i bambini della scuola dell’infanzia dove insegna musica. Ai vincitori del concorso letterario è andato un buono spesa da spendere in libri. La commissione del concorso letterario era composta da Annalisa Marchi, laureata in Lettere, insegnante di ruolo nella scuola media, in pensione; Claudio Balducci, laureato in lingue e letterature straniere, docente presso vari istituti di scuola superiore pratesi e Giuseppe Maddaluno, laureato in lettere Moderne all’Università “Federico II” di Napoli, docente di materie letterarie in pensione.

Legata al concorso letterario è la mostra di giocattoli e giochi antichi che si è aperta sabato scorso nella saletta “Peppino Impastato” della biblioteca “Della Fonte” e che rimarrà visitabile fino al prossimo 4 novembre. Un piccolo percorso a ritroso nel tempo alla scoperta di giochi da tavolo, cavallini a dondolo, soldatini e bambole dell’infanzia di nonni e genitori. Un modo per riscoprire il fascino dei giochi tradizionali, lontani anni luce da consolle e controller elettronici.

Per avere maggiori informazioni sulla mostra e sulle altre iniziative inserite in “Un autunno da sfogliare” alla biblioteca “Della Fonte” si può chiamare il numero tel. 0574558567 o scrivere a biblioteca@comune.montemurlo.po.it.