È stata una giornata di festa quella di ieri, domenica 20 ottobre, per la sezione della Misericordia di Coiano, che ha accolto quindici nuovi confratelli e consorelle e che ha inaugurato un nuovo mezzo per il trasporto socio-sanitario.

Confraternita di Coiano

La cerimonia della vestizione per i nuovi confratelli e consorelle che svolgono servizio attivo da almeno un anno si è svolta nel corso della messa parrocchiale delle ore 11 nella chiesa di San Bartolomeo a Coiano. La processione guidata dal crocifisso della sezione si è mossa dalla sede di via di Coiano fino alla chiesa, dove la messa è stata celebrata dal vicario generale Nedo Mannucci e concelebrata dal parroco e correttore don Jacek Skrzypczyk.

L’evento

I nuovi candidati (10 donne e 5 uomini), dopo aver risposto «Eccomi» alla chiamata del presidente della Confraternita Piero Puggelli, hanno ricevuto la cappa, il sarrocchino (lo scapolare di cuoio), la corona del rosario e la copia del Vangelo. Ecco i loro nomi: Chiara Buricchi, Martina Coppini, Claudia D’Osvaldi, Giovanna Luchini, Micaela Masala, Lorenzo Pagano, Giuseppe Perito, Michela Perito, Bianca Petracchi, Franco Pruneti, Maria Fausta Santangelo, Samanta Scarselli, Alessio Speranzi, Laura Vannucci e Niccolò Venturi.

«Da 109 anni la sezione è al servizio della popolazione di Coiano e non solo – commenta Gianluca Mannelli, proposto della Misericordia di Prato –,  oltre un secolo in cui tanti confratelli e consorelle si sono succeduti e tutti insieme hanno portato avanti con spirito di carità cristiana i valori che contraddistinguono la nostra Misericordia».

Nuovo mezzo

Dopo la messa, è stata la volta dell’inaugurazione e benedizione del nuovo mezzo attrezzato per il trasporto dei disabili. Il parco mezzi della sede di Coiano sarà completamente rinnovato entro il 2020, anno che coinciderà con i festeggiamenti per i 110 anni della fondazione della Confraternita. «Un nuovo automezzo che ci permetterà di fornire un servizio migliore ai nostri assistiti. Si tratta davvero di un bel giorno per la nostra Misericordia», afferma il presidente Piero Puggelli.

Leggi anche:  Estate al Mulinaccio, donazione degli Over 50 all’ATT

La storia

La sezione di Coiano, fondata nel 1910 come piccola sezione rurale, è oggi una delle realtà più attive del comprensorio pratese con 1344 iscritti di cui 101 confratelli e consorelle che effettuano servizio di volontariato attivo. Nel corso dell’anno 2018 sono stati effettuati 8610 servizi socio sanitari ed emergenza 118, assistendo 9209 pazienti, percorrendo oltre 110mila chilometri. Nella sede vi operano i gruppi Donatori di sangue Fratres, il gruppo Trekking «Lo Scarpone», il gruppo fotografico «Imago». Oltre al servizio infermieristico di iniezioni intramuscolari e controllo della pressione offerto gratuitamente alla cittadinanza per 365 giorni l’anno, nelle sede sono presenti ambulatori con medici di medicina generale e specialistici.

LEGGI ANCHE: INCENDIO IN UNA DITTA, COINVOLTI 4 MEZZI PESANTI