Cura delle strade, gli uomini e i nuovi mezzi del Comune di Vernio, strumenti che serviranno anche per protezione civile e servizi tecnici.

Cura delle strade, gli uomini e i nuovi mezzi del Comune

Gli uomini e i nuovi mezzi dell’amministrazione comunale che serviranno per le attività di protezione civile, i servizi tecnici e la cura dei 68 chilometri di strade comunali. Questa mattina il sindaco di Vernio, Giovanni Morganti, li ha presentati nella piazza antistante la sede del Comune di San Quirico.

“Abbiamo deciso di fare un investimento importante, complessivamente 150 mila euro, per acquistare un pickup, un’auto e un trattore, oltre al corredo di pala spalaneve, meccanismo spargisalesale e tagliaerba. Una dotazione che va ad aggiungersi ad un autocarro già in possesso del Comune e a sostituirne un altro che viene dismesso dopo trent’anni di onorato servizio”, ha spiegato Giovanni Morganti, che in piazza ha anche provveduto alla consegna ufficiale delle chiavi dei mezzi da parte di Alessio Bartolini del Consorzio agrario di Agliana e di Enrico Pelagatti della concessionaria Ghetti di Sesto fiorentino. Gli accessori spalaneve, tagliarba e spargisale sono stati forniti dalla dittta Assaloni, mentre la ditta Chiodini di Vernio ha provveduto alle catene da neve per tutti i mezzi.

In dotazione al trattore ci sono lo spalaneve anteriore e il falcia erba sul retro, mentre il pickup è attrezzato con spargisale. Il trattore, mezzo di grandi dimensioni, sarà utilizzato soprattutto nella parte sud del territorio di Vernio, mentre a Montepiano, caratterizzato da carreggiate e incroci di minori dimensioni, continuerà ad operare l’autocarro dotato di spalaneve già in possesso del Comune.

Leggi anche:  Choc in chiesa: chiedono una messa per il 60esimo anniversario di matrimonio e il prete celebra un elogio funebre

Il nuovo parco mezzi del Comune migliorerà certamente l’efficienza degli interventi e anche, elemento non certo secondario, la sicurezza degli operatori che li utilizzano. Per il Comune di Vernio lavorano attualmente 2 operai, ma la pianta organica nel 2019 verrà adeguata e nei prossimi mesi verrà bandito un concorso per assumere un altro operaio.

Il possesso di mezzi permette all’amministrazione di svolgere parte del lavoro di manutenzione in proprio, assicurando un interessante risparmio alle casse comunali. Solo per le operazioni di pulizia delle strade dalla neve il Comune infatti spende mediamente ogni anno circa 40.000 euro per pagare mezzi e personale esterno. Senza gli uomini e i mezzi a disposizione la spesa crescerebbe di molto.