Reinventarsi, ripartendo da capo. Guido Mazzoli è un giovane imprenditore agricolo titolare dell’azienda “La Fattoria di Arcetri” che oggi ha la propria sede a San Martino alla Palma a Lastra a Signa e che condivide con la moglie Viola la passione per la natura.

Guido: dall’edilizia all’agricoltura

La sua è la storia di un giovane imprenditore agricolo che, dopo aver abbandonato la precedente attività  lavorativa nel campo dell’edilizia, per un problema di salute poi risolto, non ha voluto rinunciare alle proprie passioni.

«Dopo aver interrotto la precedente attività edile – ha raccontato Guido –  sono stato per circa due anni a lavorare in ufficio, ma mi sono presto accorto che quella non era la mia strada. Così ho iniziato a lavorare, come dipendente, presso un’azienda agricola e dopo circa un anno mi sono messo in proprio, iniziando a coltivare alcuni terreni ad Arcetri di proprietà di un noto professore fiorentino».

Cosi, nel 2014, è nata la “Fattoria di Arcetri” che oggi ha una sua sede anche a Lastra a Signa,  dispone di 12 ettari di terreni e a lavorare con Guido,  vi sono due ragazzi e suo padre Marcello che lo aiuta sopratutto nella vendita durante i mercati.

La vita in mezzo alla natura

«Noi produciamo ortaggi esclusivamente stagionali – ha precisato Guido – coltivati in pieno campo, senza l’apporto di serre o tunnel riscaldati, vendiamo olio extra vergine di oliva dei nostri olivi e le uova provengono da galline allevate con le tecniche dell’allevamento rurale. I nostri terreni sono coltivati in maniera assolutamente naturale, senza lo stress di colture intensive e senza alcun apporto di sostanze chimiche o quant’altro. Da  circa un anno, poi, abbiamo voluto estendere il nostro raggio d’azione e abbiamo accolto cinque maiali “grigi toscani” ed ora, dopo la fase del fissaggio, siamo pronti per la macellazione e la produzione di insaccati di qualità superiore. Da qualche mese è stata introdotta la vendita di prodotti cotti e preparati; non solo marmellate e passate di pomodoro, ma anche misti per il minestrone che vengono prodotti da una azienda agricola di Montespertoli. Abbiamo poi rafforzato la nostra presenza online curando l’esposizione sui social e così abbiamo incrementato le vendite e i contatti. Quale è il risultato di cui andiamo più fieri? In pochi anni la mia vita e quella di mio babbo che era appena andato in pensione è stata completamente stravolta – ha commentato Guido – Non solo ho avviato una nuova attività ma mi sono sposato ed ho avuto un figlio. Sul lavoro ciò che mi riempie di entusiasmo è poter dare lavoro a dei giovani come me ed essere riuscito a diventare fornitore di ristoranti stellati come la “Bottega del buon caffè”, i  ristoranti dello Chef Fabio Picchi e  giganti della ristorazione come “Qualità&Servizi” a cui noi forniamo cavolfiori, broccoli e finocchi».

Leggi anche:  Salametto in vendita ad Eurospin ritirato per contaminazione microbiologica

LEGGI ANCHE: COMPRA LA FERRARI MA NON HA LA PATENTE.