Si è svolto oggi un incontro in Regione per affrontare il tema del futuro della Signorini, storica azienda di rubinetterie con sede a Campi Bisenzio.

L’incontro in Regione

Resta alta l’attenzione sulle sorti dei lavoratori delle Rubinetterie Signorini di Campi Bisenzio. Questa mattina si è tenuto presso la Regione Toscana un incontro alla presenza del Consigliere del Presidente sulle tematiche relative al lavoro Gianfranco Simoncini, dei rappresentanti dell’azienda e delle Rsu aziendali accompagnate dalla Fiom Cgil.

L’azienda ha illustrato i lineamenti del piano di rilancio, finanziato, in parte, con la vendita dell’ex stabilimento.
Dal canto loro, le organizzazioni sindacali, oltre a chiedere un approfondimento nel merito del piano industriale, hanno chiesto che nella Signorini continuino ad aver vigore le tutele normative presenti per i lavoratori delle aziende con più di 15 dipendenti in atto precedentemente alla riduzione del personale.

“Valutiamo positivamente l’incontro odierno – dicono il sindaco di Campi Bisenzio Emiliano Fossi e l’assessora allo Sviluppo economico Ester Artese – e ci impegniamo a favorire le condizioni che possano favorire un accordo tra le parti capace di garantire le condizioni occupazionali e e lo sviluppo aziendale”.

Giovedì 27 settembre la questione verrà affrontata dal Consiglio comunale di Campi Bisenzio alla presenza dei lavoratori dell’azienda.