La vista lascia il posto agli altri sensi per un evento eccezionale a sostegno di Uici Firenze

La “Cena al buio” nel Realis di Santa Croce

 

Un pasto da consumare completamente nell’oscurità, dove la vista deve lasciare forzatamente spazio agli altri sensi, in un viaggio nei sapori e nei profumi davvero speciale. La “Cena al buio” proposta dal Relais Santa Croce col suo ristorante Guelfi e Ghibellini è una proposta particolare: i veri protagonisti saranno i sapori dei cibi preparati dallo chef Niccolò De Riu, le voci dei commensali e i suoni della sala. Immersi in un mare di oscurità, gli ospiti potranno percepire la realtà senza preoccuparsi dell’immagine e dell’apparenza, ma concentrandosi sul gusto, l’olfatto e il tatto. Accompagnati al tavolo ed assistiti durante l’intera serata da personale non vedente, potranno ‘guardare oltre’, provando a vincere le paure e le difficoltà del non vedere. L’appuntamento del 10 marzo alle 20,30 è organizzato insieme all’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Firenze a sostegno delle sue numerose iniziative “Da qualche tempo – ricorda il direttore del Relais Santa Croce Marco Del Lama – le porte del nostro antico palazzo in via Ghibellina, sono aperte alla città e ai fiorentini con eventi e iniziative particolari. Ora apriamo le porte del nostro ‘salotto’ fiorentino per sostenere progetti che ci hanno colpito e che rappresentano appieno il grande cuore di Firenze”. “La cena al buio – commenta Niccolò Zeppi, presidente di Uici Firenze – rappresenta un’indimenticabile esperienza sensoriale per risvegliare gusto, olfatto, tatto e udito. Tutto questo è maggiormente valorizzato ed esaltato dal prestigio e dalla qualità della cucina dello chef Niccolò De Riu e dalla sensibilità e il coinvolgimento di tutto lo staff del Relais Santa Croce” Evento a numero chiuso e su prenotazione:
tel. 055.2342230 – events.santacrocefirenze@baglionihotels.com
Costo: 60 euro