Notte di pioggia intensa sulla Val di Bisenzio: il reticolo idraulico ha retto bene grazie ai lavori. I sindaci: “Stress test positivo su torrenti e fossi sistemati negli ultimi due anni”.

Piogge in Val di Bisenzio

Notte di pioggia intensa sulla Val di Bisenzio, il pluviometro di Montepiano ha registrato in due giorni oltre 170 mmm di pioggia, ma praticamente non si è verificato nessun problema serio sul territorio.

“È stato un vero e proprio stress test per il reticolo idraulico, soprattutto quello minore, fossi e calli, che hanno retto benissimo alla piena – spiegano i sindaci di Vernio Giovanni Morganti, di Vaiano Primo Bosi e di Cantagallo Guglielmo BongiornoMerito sicuramente del lavoro di ristrutturazione e messa in sicurezza compiuto negli ultimi due anni su torrenti e corsi minori. Dobbiamo quindi andare avanti con determinazione su questa strada portando a termine gli altri interventi previsti”.

Nessun problema quindi sui corsi d’acqua e anche la piena del Bisenzio, che alle 6 di stamani il rilevatore di Gamberame segnalava aver raggiunto il secondo livello, già da un paio d’ore è scesa sotto il primo livello e non desta preoccupazione.

Leggi anche:  Vaiano, civetta rimane incastrata nella canna fumaria

Sulle strade c’è stato qualche piccolo smottamento, subito risolto e senza problemi per il traffico, a Montecuccoli, Luciana e Cavarzano nel Comune di Vernio e a Gavigno e Carmignanello in quello di Cantagallo.

A Montepiano, tra la chiesa della Badia e la fonte al Romito, è caduto un grande faggio che è già stato rimosso stamattina permettendo la riapertura della strada del Pecorile.

I sindaci ringraziano per l’opera instancabile di questi giorni la Croce Rossa, la Misericordia, la VAB e la Val Bisenzio Meteo per il monitoraggio effettuato, che prosegue anche per le prossime ore. Le precipitazioni dovrebbero infatti cessare in serata.

LEGGI ANCHE: COMPRA UNA FERRARI MA NON HA LA PATENTE.