Porta Romea: domenica 7 aprile è andato in scena il taglio del nastro per la riqualificazione di uno degli accessi al Castello di Monteriggioni, ristrutturata grazie ai contributi giunti dal territorio con il progetto Art Bonus

Porta Romea: presto anche il restauro delle mura

L’amministrazione comunale – afferma RaffaellaSenesi, sindaco di Monteriggioni – ringrazia sentitamente tutte le aziende del territorio e i cittadini che hanno voluto sostenere il restauro della Porta Romea del Castello di Monteriggioni attraverso il progetto Art Bonus. Grazie a loro e all’iniziativa del Ministero per i beni e le attività culturali abbiamo potuto raccogliere circa 70 mila euro che sono stati integrati da risorse regionali e proprie del Comune fino a coprire la spesa complessiva dell’intervento, pari a circa 300 mila euro”.

L’intervento sulla Porta Romea sarà seguito dal restauro delle mura con il finanziamento di circa 1,5 milioni di euro che abbiamo ricevuto nei mesi scorsi dal Cipe, Comitato interministeriale per la programmazione economica.

“La Porta Romea o Franca – dice ancora Senesi – rappresenta l’accesso più importante al nostro Castello e il primo ‘biglietto da visita’ per chi arriva nel nostro borgo. Con questo intervento di restauro sostenuto dalla comunità assume un valore aggiunto e appartiene ancora di più al nostro patrimonio pubblico, da tutelare, valorizzare e promuovere sempre di più”.

Le imprese che hanno contribuito al restauro

Le imprese che hanno sostenuto il restauro della Porta Romea con il progetto Art Bonus, insieme a semplici cittadini, sono: Corima Srl­ Marchesini Group Spa, Fonderie Valdelsane Spa, Ge.A.L. Spa, Italcave Srl, Sardelli Lorenzo Srl, Siderurgica Fiorentina Spa, Sielna Spa, Soluzioni Srl, Visia Imaging e Vasco Valeri.