Premio Levriero al dottor Fani: il pediatra della Piana. Due anni fa fu Bisenziosette a lanciare la proposta poi subito accolta prima dai cittadini e poi dall’amministrazione campigiana che dette il premio Levriero al dottor Gianfranco Fani.

Premio Levriero al dottor Fani: il pediatra della Piana

È stato e continua ad essere il pediatra di generazioni di bambini, per questo per tante famiglie di tutta la Piana ma anche di Prato e addirittura Quarrata, il dottor Gianfranco Fani rappresenta una vera istituzione. Un medico che con dedizioni ha curato per anni i più piccoli e per il quale adesso arriva un bel riconoscimento da parte del Comune di Campi, la consegna del Premio Levriero.

L’idea lanciata da Bisenziosette

L’idea della consegna di un riconoscimento per il pediatra è stata lanciata proprio dalle pagine di Bisenziosette dove ha trovato l’immediata e calorosa adesione di tantissimi cittadini, felici di poter dare un segno tangibile del proprio apprezzamento e dell’affetto nei confronti del pediatra che ha curato molti di loro e che adesso segue i loro figli o nipoti.

Il premio

Sorpreso e felice per questo premio il dottor Fani ha commentato con soddisfazione la notizia: «Fa piacere – dice il pediatra mentre si trova nel suo ambulatorio di Brozzi, impegnato a fronteggiare l’influenza stagionale che ha colpito anche tanti bambini -. Premi di questo tipo di solito si danno post mortem oppure per meriti scientifici, è difficile che questo accada solo per aver fatto il proprio lavoro e questo mi ha quasi commosso.
Penso che nel mio discorso esprimerò la mia gratitudine per i cittadini che hanno proposto questo premio, per me è una grande gioia e sento anche un po’ di orgoglio». Il fatto che tanti cittadini abbiano deciso di sostenere la proposta infatti è la miglior testimonianza di quanto il lavoro del medico sia stato apprezzato negli anni e di come sia entrato nel cuore di tante persone.

«Questo premio – aggiunge il pediatra – è l’occasione per ripensare al lavoro svolto.
Non dico che sia un premio Nobel ma quasi. Ho curato tante generazioni di bambini e ricordo tanti episodi belli anche legati alla zona di Campi ma anche tanti bambini cinesi che hanno cominciato a venire sempre più nel mio studio».

Giovedì 19 gennaio 2017 tanti pazienti ed ex pazienti del medico erano presenti per salutarlo e festeggiare insieme la consegna del premio dedicato ad una lunga carriera portata avanti mettendo sempre al primo posto i bambini.

Leggi anche:  Le borse di marmo campigiane conquistano il mondo

Qui le foto della serata

LEGGI ANCHE: ACCUDISCE IL FRATELLO PER ANNI MA ARRIVA L’AMMINISTRATORE DI SOSTEGNO E LE TOGLIE I FONDI.

TORNA ALLA HOME