E’ scoppiata una rissa ieri sera nel carcere della Dogaia a Prato. Prima si è trattato di una rissa tra detenuti, poi sono stati aggrediti anche i poliziotti intervenuti per sedarla.

Rissa e aggressione nel carcere

La lite sarebbe cominciata al rientro in cella, dopo aver cenato insieme tra detenuti. Nel tentativo di sedare la lite, i tre poliziotti si sono ritrovati coinvolti nella rissa. In seguito altri detenuti si sono scagliati contro la polizia penitenziaria, buttando a terra un agente e tirando un fornellino contro a un altro.

Il fatto scatenante

Il tutto sembra sia avvenuto tra dieci detenuti e tre poliziotti intervenuti quindi per sedare la situazione tra i detenuti stessi.

Non sono ancora chiare le motivazioni scatenanti della rissa tra detenuti. Da alcune prime indagini però sembra sia trapelato che i detenuti fossero in stato di ebrezza, avrebbero bevuto della grappa artigianale durante la cena prima del ritorno in cella.

I due agenti feriti sono stati trasportati al pronto soccorso dell’ospedale di Prato per le cure del caso.

Leggi anche:  Ranitidina a rischio cancro: ritirato altro farmaco, stavolta lo Zantac

Il precedente

Nelle ultime settimane ha tenuto banco in Toscana anche quello che sta succedendo nel carcere di Ranza.

Anche qui oggi un detenuto ubriaco oggi ha picchiato tre agenti. Sarebbe la seconda aggressione nel giro di pochi giorni nel carcere di Ranza.

Senza dimenticare poi il caso finito anche nel mezzo alla politica, quello del carcere di San Gimignano dove è in corso un’inchiesta su ben 15 agenti per torture ai detenuti del carcere: GUARDA IL VIDEO

LEGGI ANCHE: MORTO BEPPE BIGAZZI STORICO VOLTO DE LA PROVA DEL CUOCO