Serre Solari. Il Consiglio comunale di Gaiole in Chianti dà il via libera definitivo al progetto per le abitazioni approvando la delibera.

Serre solari, via libera al progetto

Ad aprilespiega Michele Pescini, sindaco di Gaiole in Chianti –  era passata in Consiglio comunale la variante al regolamento urbanistico per l’introduzione e la disciplina della materia in modo da consentire la realizzazione delle serre solari non solo nei casi di nuova edificazione, ma anche per ampliamento del patrimonio edilizio esistente, seppur all’interno del perimetro del territorio urbanizzato. In questi mesi abbiamo valutato le poche osservazioni pervenute accettando la sola modifica della larghezza massima possibile della serra, che è stata portata dalla previsione iniziale di 2,5 metri all’attuale previsione di 3 metri, mentre rimane il limite del 20% della superficie dell’edificio esistente per equità rispetto a tutti gli altri interventi pertinenziali che già sono previsti”.

Nel dettaglio

Le serre solari sono dei volumi vetrati, che consentono alle abitazioni di godere del calore e della luce naturale, una soluzione architettonica eco compatibile che garantisce di ridurre i consumi per il riscaldamento e l’illuminazione dell’ambiente,  favorendo il “calore d’inverno” e la ventilazione naturale in estate. Questa soluzione tipica dell’architettura bio climatica affonda le sue radici nell’Europa del ‘500, quando si addossavano delle serre agli edifici per coltivare piante esotiche e frutta mediterranea. Nella seconda metà del Novecento, con la maturata coscienza del problema ambientale ed energetico, il valore della serra è diventato sempre più chiaro anche per creare spazi funzionali alla vita quotidiana.

Un duplice obiettivo

Possiamo così perseguire un duplice obiettivoaggiunge Michele Pescini  – da un lato il Comune di Gaiole in Chianti risponde alle esigenze abitative, dimostrando attenzione all’edilizia residenziale, dall’altro garantiamo una scelta green proseguendo nel solco della tutela e della sostenibilità ambientale. Oggi ci troviamo di fronte alla necessità di intervenire con azioni concrete per ridurre il cambiamento climatico, tema molto discusso in questo momento. Ognuno deve fare la propria parte. Questo intervento dell’amministrazione comunale è un piccolo passo per incentivare la riduzione delle emissioni di Co2 che incidono in modo complessivo sul cambiamento climatico. Le serre solari, infatti, sono finalizzate a migliorare l’efficienza energetica delle case con la conseguente diminuzione del consumo di combustibile fossile e la riduzione dell’inquinamento, grazie alla capacità di accumulare calore naturale per diffonderlo all’interno della casa”.

Gli interventi di realizzazione delle serre solari nel Comune di Gaiole in Chianti  dovranno essere inseriti nel contesto paesaggistico. Le richieste saranno vagliate dalla Commissione comunale per il paesaggio, anche in assenza di vincolo paesaggistico. Le serre solari sono escluse dai computi urbanistici (superfici e volumi), in quanto espressamente finalizzate all’ottenimento del confort ambientale e del risparmio energetico.