Sfrattati dalla Curia: “Abbia trovato muro di gomma”. Un anno fa usciva questo articolo su BISENZIOSETTE.

Sfrattati dalla Curia

Sono state settimane da incubo per lafamiglia campigiana sfrattata dalla Curia, settimane in cui ogni giorno hanno dovuto fare i conti con la paura di tornare a casa e trovare la serratura cambiata. Una paura che, almeno per qualche giorno ancora può essere scongiurata in vista dell’udienza fissata a giugno, ma che non risolve il problema.

Il caso

Il caso, raccontato alcune settimana fa da Bisenziosette, riguarda una famiglia composta da quattro persone, di cui fanno parte due figli minorenni, che in seguito alla perdita di lavoro del padre non sono più riusciti a pagare l’affitto della casa di proprietà della Curia in cui abitavano e che hanno ricevuto lo sfratto.
A fare il punto della situazione è Sandro Targetti del Gruppo casa

«Purtroppo l’incontro tra il Comune e la Curia non c’è mai stato. Nonostante l’assessore si sia attivato per contattare la Curia è stato rimandato all’avvocato della società che si occupa della riscossione dei debiti per il Capitolo metropolitano fiorentino. L’avvocato ha avuto un atteggiamento intransigente e la Curia ha avuto un atteggiamento da muro di gomma col Comune. Da parte nostra invece avremmo voluto fare una proposta al Capitolo metropolitano, cioè di dare gli alloggi vuoti in uso al Comune per le situazioni di emergenza».

Settimane dure per questa famiglia

Per la famiglia intanto queste sono state settimane particolarmente dure da affrontare

«Tutti i giorni uscivano di casa con la paura dello sfratto a sorpresa e di non poter rientrare – ha raccontato ancora – Il marito intanto ha ripreso un po’ a lavorare ma la situazione resta difficile. Almeno fino al 4 giugno però se non altro il problema dello sfratto a sorpresa non c’è. La famiglia intanto sta cercando una sistemazione alternativa ma per il momento non è riuscita a trovare nulla perché la situazione dal punto di vista delle garanzia da dare per prendere un appartamento in affitto resta brutta».

LEGGI ANCHE: IL FISCO “YOUTUBER FIORENTINO HA EVASO PIU’ DI UN MILIONE DI EURO”