Aggressione in piazza San Lorenzo e rissa in via Panicale: denunciato un marocchino. Nel corso della scorsa notte, poco dopo l’una, i carabinieri del Nucleo radiomobile sono intervenuti in piazza San Lorenzo, poiché un tailandese di 23 anni, per motivi in corso di accertamento, era stato ferito al volto da sconosciuto, che era riuscito a dileguarsi. Il giovane è stato soccorso da sanitari del 118 che lo hanno trasportato presso l’ospedale di Santa Maria Nuova, ove veniva giudicato guaribile in 10 giorni per ferita da arma da taglio regione molare sinistro. Indagini in corso da parte dei carabinieri della Compagnia di Firenze.
Successivamente, poco prima delle 3, un altro equipaggio del Nucleo radiomobile, è intervenuto in via Panicale poiché veniva segnalata una rissa in strada. Giunti sul posto, i carabinieri hanno accertato che un marocchino di 20 anni, unitamente ad altri 5 soggetti rimasti ignoti, aggrediva, arrivando a lanciare anche una bottiglia che colpiva sulla guancia sinistra, un 21enne del Senegal. Il marocchino, in evidente stato di alterazione alcolica, cadeva in terra non riuscendo ad alzarsi. Sia la vittima che l’aggressore sono stati soccorsi dal personale del 118 per le cure del caso. Il marocchino è stato denunciato per rissa in strada, in corso gli accertamenti per identificare gli altri partecipanti alla serata brava.

Leggi anche:  A Santa Maria Nuova l’unico “centro diamante” italiano per pazienti colpiti da ictus

Arresto per tentato furto

Alle 4 i carabinieri del Nucleo operativo di Firenze hanno tratto in arresto un italiano di 37 anni, G.L. le sue iniziali, domiciliato a Pontassieve, pregiudicato, poiché sorpreso all’interno del distributore Agip di via Aretina, mentre tentava forzare con una lunga asta di ferro il dispositivo self service per l’autolavaggio.