La quarta seduta della Conferenza dei servizi per l’approvazione del Masterplan dell’aeroporto Vespucci di Firenze si è conclusa con parere positivo

Approvato Masterplan nuovo aeroporto di Firenze: la soddisfazione di Toccafondi e Nencini

La quarta seduta della Conferenza dei servizi per l’approvazione del Masterplan dell’aeroporto Vespucci di Firenze si è conclusa con parere positivo.

Alla riunione, convocata al Ministero dei trasporti a Roma, hanno partecipato il presidente della Toscana Enrico Rossi, l’assessore regionale alle infrastrutture Vincenzo Ceccarelli, il sindaco di Firenze Dario Nardella, il presidente di Toscana Aeroporti Marco Carrai e il vicepresidente esecutivo Roberto Naldi oltre a rappresentanti di tutti gli enti pubblici e delle società interessate.

Recepito il parere positivo del Mibact, la seduta è proseguita con il riepilogo delle posizioni degli enti rappresentati. Sono stati ricordati i pareri contrari degli enti locali, ma la procedura si è ugualmente conclusa in maniera positiva con l’intesa Stato-Regione, che determina l’approvazione dell’opera.

“ E’ una giornata che segna un punto di svolta, un traguardo che ci eravamo prefissati da tempo e che finalmente oggi vede la luce. Con il sì all’ampliamento della nuova pista di Peretola da parte della Conferenza dei Servizi anche l’ultimo tassello di questo quasi interminabile puzzle è stato messo al suo posto”. Così il deputato Gabriele Toccafondi e il senatore Riccardo Nencini, già vice ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, commentano l’approvazione da parte della Conferenza dei Servizi del Masterplan dell’aeroporto di Firenze. “E’ una gran bella notizia per Firenze, per tutti i fiorentini e per la Toscana intera perché questo via libera apre le porte a un futuro di crescita, investimenti e occupazione. Il potenziamento di Peretola porterà ad un aumento di almeno 2 milioni di passeggeri.

Leggi anche:  Allarme vento domani a Firenze e nel Fiorentino

Ogni milione di passeggeri vale 1000 nuovi occupati e almeno 700 milioni di Euro di indotto”. Per Nencini e Toccafondi, l’approvazione di oggi dell’ampliamento dell’Aeroporto fiorentino, “è anche la risposta più costruttiva a chi sogna una decrescita infelice, ovviamente col conto fatto pagare a imprese e famiglie, e a chi pensa che si possa governare Firenze e la Toscana con i vecchi campanilismi magari riverniciati a nuovo da una spruzzata di sovranismo in salsa cascinese. Ora bisogna vigilare perché i 150 milioni stanziati dal governo Renzi non vengano tagliati”.