Juventus, dopo gli arresti daspo decennali per i capi ultrà coinvolti a vario titolo nell’operazione “Last Banner”. Per la prima volta sono stati emessi provvedimenti con durata decennale.

Le sanzioni agli ultrà della Juventus

Il Questore di Torino, ha irrogato 38 provvedimenti Daspo nei confronti degli esponenti di rilievo delle tifoserie ultras della squadra Juventus F.C., coinvolti a vario titolo nell’operazione “Last Banner” . Per la prima volta sono stati emessi provvedimenti con durata decennale.

Arresti capi ultrà Juventus

I capi dei gruppi ultras (come ha scritto l’Ansa) bianconeri sono stati arrestati alle prime luci dell’alba nell’ambito di un’indagine coordinata dalla procura di Torino, che ha portato all’emissione da parte del gip di 12 misure cautelari.

Accuse

Le accuse nei confronti degli ultras sono, a vario titolo, associazione a delinquere, estorsione aggravata, autoriciclaggio e violenza privata. In corso anche decine di perquisizioni in diverse città italiane.

Indagini

L’indagine, condotta dalla Digos e dal gruppo criminalità organizzata della procura, coinvolge tutti i principali gruppi del tifo organizzato: ‘Drughi’, ‘Tradizione-Antichi valori’, ‘Viking’, ‘Nucleo 1985’ e ‘Quelli… di via Filadelfia’.

Leggi anche:  Pelago, litigano per un parcheggio: quattro denunciati

ECCO TUTTI I VIDEO

LEGGI ANCHE: INCHIESTA SULLA GESTIONE DEI MIGRANTI