Campigiano 60enne molesta la ex ritrovata sul web dopo 30 anni

Rischia il carcere un 60enne campigiano che perseguitava la ex ritrovata dopo molti anni grazie a internet. La relazione tra i due era iniziata 30 anni fa, la donna, che adesso ha 45 anni, è sposata e ha due figli, all’epoca della storia col campigiano era minorenne. Una relazione non certo facile, oltre alla differenza di età a complicare le cose tra i due anche il fatto che fossero lontani parenti. Una storia finita da tempo che tuttavia l’uomo voleva in tutti i modi riaprire. Circa due anni fa infatti il campigiano era riuscito a rintracciare la ex grazie a Facebook. a quel punto l’uomo, desideroso di riallacciare la storia ha iniziato a bersagliarla di messaggi spinti. Per la donna è cominciato un incubo; la 45enne infatti non voleva accettare i pesanti approcci dell’uomo che stava diventando sempre più insistente. Dopo aver cercato di fermarlo parlando con lui alla fine si è trovata costretta a denunciarlo. Il campigiano è stato quindi indagato dalla procura, ma neanche questo è bastato per fermarlo. Il 60enne non si è arreso e ha continuato a perseguitare la ex. Il campigiano infatti ha iniziato a chiedere a tutti coloro che la conoscevano informazioni su di lei e si è spinto anche ad aspettarla fuori dal suo posto di lavoro a Prato. Per lui è quindi scattato il divieto di avvicinamento e l’uomo dovrà tenersi ad almeno 500 metri dalla 45enne se non vuole rischiare il carcere.