Cella in fiamme a Ranza: è successo ieri sera martedì 8 luglio nel carcere che si trova nel Comune di San Gimignano. Un detenuto ha dato fuoco a lenzuola e coperte del proprio letto.

Cella in fiamme a Ranza, detenuto dà fuoco a lenzuola e coperte

Un detenuto albanese nel reparto di isolamento ha dato fuoco al proprio letto (lenzuola, coperte, materasso). E’ successo presso il carcere di Ranza ieri martedì 8 luglio. In seguito tre agenti sono stati accompagnati al pronto soccorso in ospedale, ancora da fare chiarezza sulle ragioni del gesto. A riferire la notizia è il sindacato di polizia penitenziaria Osapp.

Una situazione che sta degenerando

La situazione continua a peggiorare senza che vi siano spiragli. Ancora una volta emerge l’alta professionalità degli agenti che operano nonostante le gravi difficoltà dovute alla carenza di organico e di strumenti- ha commentato Leo Beneduci, segretario generale di Osapp -. Siamo certi che l’amministrazione saprà riconoscere l’encomiabile intervento degli agenti e di tutto il personale che prestava servizio nel carcere di San Gimignano lasciato completamente abbandonato a se stesso. Per il carcere di San Gimignano urgono provvedimenti immediati e non più procrastinabili proprio in considerazioni dei ripetuti eventi critici”.

LEGGI ANCHE:US POGGIBONSI, IL PUNTO IN BREVE SULLA SITUAZIONE SOCIETARIA

Leggi anche:  Incendio ad una roulotte distrutta nelle fiamme

LEGGI ANCHE:ASSUNZIONI IRREGOLARI. DENUNCIATO 28ENNE MILANESE