Un cittadino cinese è stato denunciato per aver importato, in violazione della normativa vigente, prodotti alimentari di origine animale dalla Cina, per commercio di alimenti nocivi, informazioni sugli alimenti ai consumatori e frode in commercio.

Nel tardo pomeriggio di ieri,  i Carabinieri dei Nas di Firenze, coadiuvati dall’Arma territoriale, nell’ambito di un’attività, a conclusione di accertamenti esperiti presso una società di importazione e vendita all’ingrosso di generi alimentari, situata in via Fratelli Cervi a Campi Bisenzio, hanno denunciato in stato di libertà un cittadino cinese di 35 anni.

Gli operanti hanno accertato che la società ha illegalmente importato dalla Cina e commercializzato, in favore di un supermercato situato a Prato, un prodotto alimentare (granulato per brodo) che, sottoposto ad analisi di laboratorio, è risultato non regolamentare per la presenza di alimenti di origine animale.

Sempre nel medesimo contesto ispettivo sono stati sottoposti a sequestro penale altri alimenti di produzione e provenienza cinese: 9.600 confezioni del prodotto alimentare “granulated chicken flavour buillon” contenente ingredienti di origine animale (pollo e maiale) fraudolentemente non dichiarati nell’etichetta in lingua italiana e 405 confezioni di bevanda “meco” sulle cui etichette in lingua italiana era stato omesso di indicare, tra gli ingredienti, la presenza del latte, allergene alimentare, con conseguente pericolo per la salute del consumatore. Gli alimenti in sequestro pesano oltre una tonnellata ed hanno un valore di 15.000 euro.

Leggi anche:  Incendio in uno scantinato a Firenze

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Incendio in un condominio di via Monti a Sesto Fiorentino VIDEO