Donna arrestata per rapina impropria presso una rivendita di autovetture. Fuggiti i due complici

Nel pomeriggio di ieri, i Carabinieri della Stazione di Sesto Fiorentino, impegnati nello svolgimento di servizi di prevenzione contro i reati predatori, hanno arrestato una 45enne di origine cubana, in Italia senza fissa dimora, nullafacente, che si era appropriata di un apparecchio elettronico. Il fatto è avvenuto all’interno della concessionaria auto Brandini 2 di Sesto Fiorentino. La donna, unitamente ad altri due complici, si era introdotta all’interno dell’esercizio, con il pretesto di visionare le autovetture esposte e farsi fare un preventivo per fingere un eventuale acquisto. I tre, dopo aver distratto i commessi alla vendita e approfittando di un attimo di disattenzione, avevano asportato un computer portatile marca HP e due telefoni cellulari Samsung riposti sui banchi di vendita, nella speranza di non essere stati visti, considerato che avevano nascosto gli oggetti nei loro abiti. Ma ad allertare il 112 è stato proprio il personale addetto alla vendita, che è riuscito a bloccare solo la donna, unitamente ai Carabinieri arrivati sul posto nel giro di pochi istanti. Nel tentativo di dileguarsi e anche al fine di assicurare la via di fuga ai propri complici, la donna si è scagliata con violenza contro il personale addetto alla vendita e ha desistito dal proprio intento solo all’arrivo della pattuglia dei Carabinieri. Solo il PC portatile è stato rinvenuto addosso alla donna e restituito all’avente diritto. L’arrestata, trattenuta in camera di sicurezza, sarà giudicata con rito direttissimo nella mattinata odierna