Farmaci senza autorizzazione. Nella giornata di ieri i carabinieri del NAS di Firenze hanno ispezionato una ditta che distribuisce cosmetici in provincia e che ha un magazzino a Siena.

Farmaci senza autorizzazione: denunciati i rappresentanti legali della società

A conclusione dell’accesso i due legali rappresentanti della società in nome collettivo cui fa capo l’attività, sono stati denunciati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Siena, per aver immesso in commercio sul territorio nazionale dei medicinali, senza aver ottenuto dall’Agenzia Italiana del Farmaco la necessaria autorizzazione.

Sequestrate circa 4500 creme cosmetiche

I militari infatti hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro probatorio penale circa 4500 confezioni di creme cosmetiche all’arnica o a base di altre essenze, pronte ad essere distribuite sul mercato e che vantavano sul confezionamento primario e secondario, riferimenti a proprietà terapeutiche riservate esclusivamente ai farmaci, come ad esempio l’indicazione ad essere utilizzate in caso di ematomi, strappi o stiramenti muscolari, distorsioni e contusioni.

Le certificazioni AIC

In sostanza soltanto i farmaci autorizzati con apposita AIC (autorizzazione all’immissione in commercio) dall’Aifa, possono vantare in etichetta proprietà curative e, per ottenere tale prerogativa di legge, devono documentare con un apposito dossier, la fase sperimentale precedentemente svolta e gli studi che hanno condotto a dimostrare un’efficacia terapeutica. Così come avviene in tutti i paesi occidentali, non è sufficiente far riferimento all’esperienza comune, a semplici opinioni, a dati empirici o alla tradizione che affermino che la presenza di determinate essenze erboristiche o di altra natura possa produrre delle potenzialità curative. Analoghi accertamenti verranno ora estesi dai carabinieri del NAS alle aziende produttrici di tali prodotti.

Leggi anche:  Maxi operazione di Polizia: indagati eversivi di destra FOTO E VIDEO

LEGGI ANCHE:RAGAZZO MORTO PER STRADA: E’ UN GIOVANE DI 23 ANNI

LEGGI ANCHE:MACCHINA IN FIAMME VICINO ALLA SCUOLA MARESCIALLI