L’episodio si è verificato nella zona di Bonelle ed è stato accertato dalla Polizia Stradale di Pistoia che era presente sul territorio per attività di prevenzione. L’uomo, un 63enne pistoiese, guidava con un borsello a tracolla per non indossare la cintura di sicurezza e, scoperto, ha chiesto anche uno sconto sulla multa, ovviamente non arrivato: 5 punti decurtati dalla patente e 100 euro di sanzione.

A Bonelle tolti 5 punti ad un 63enne pistoiese

La Polizia Stradale di Pistoia ha sanzionato un automobilista che, anziché indossare la cintura di sicurezza, si era messo al volante con una borsa a tracolla, al fine di trarre in inganno le forze dell’ordine da lui incontrate su strada. Ma gli è andata male, poiché ieri – giovedì 18 luglio – è incappato in zona Bonelle nelle maglie della Polizia di Stato che, con più equipaggi messi in campo dalla Questura e dalla Sezione Polstrada locali, stavano effettuando un’operazione volta a individuare automobilisti poco virtuosi e coloro che usano le strade per i loro loschi traffici.

Per rendere più efficace il dispositivo sono stati impiegati anche un’unità cinofila specializzata nella ricerca di stupefacenti, nonché personale in borghese a bordo di auto civetta, con il compito di monitorare ad ampio raggio i veicoli in avvicinamento e segnalare i conducenti sospetti o che non erano in regola. E i risultati si sono visti, tant’è che l’uomo, un 63enne originario di Pistoia, quando è stato fermato dai poliziotti ha fatto il vago, sperando che la cinghia scura della sua borsa potesse essere scambiata con la cintura di sicurezza allacciata. Ma lo stratagemma non è sfuggito agli investigatori, abituati ai sotterfugi più disparati usati da coloro che reputano la cintura un optional e
trovano le scuse più fantasiose per non indossarla, come i dolori alle spalle o l’esigenza di scendere spesso dall’auto o il sentirsi soffocati da quel legaccio.

Leggi anche:  Sei ordigni bellici ritrovati vicino alle case

Lo sprovveduto automobilista, una volta scoperto dai poliziotti, con una bella faccia tosta ha chiesto loro se poteva avere uno sconto, poiché era la sua prima multa. Ma non è stato accontentato, tant’è che gli sono stati tolti 5 punti dalla patente e dovrà pure versare all’erario quasi 100 euro per quella infrazione.

Nel corso dell’operazione i  poliziotti hanno controllato 50 veicoli, sanzionando 18 conducenti senza la cintura allacciata e 7 che guidavano con il telefonino in mano. A un 30enne napoletano è stata ritirata la patente, poiché recidivo all’uso del telefonino alla guida. I punti tolti dalle patenti sono stati in tutto 140.

LEGGI ANCHE: Guardia di Finanza in azione contro lo spaccio in centro a Pistoia