Grave investimento avvenuto intorno alle ore 19 di sabato 15 giugno lungo via Livornese di Sopra, a Chiesina Uzzanese: la vittima è un 46enne egiziano residente a Caravaggio, provincia di Bergamo. L’auto che l’ha centrato non si è fermata ed è tutt’ora ricercata in tutta la zona. L’uomo, trasportato d’urgenza a Pisa, fortunatamente non è in pericolo di vita.

Il grave investimento a Chiesina Uzzanese

Momenti di paura e terrore sabato 15 giugno, intorno alle ore 19, in via Livornese a Chiesina Uzzanese quando un operaio edile egiziano di 46 anni è stato investito e scaraventato violentemente contro un albero da un’auto che non si è fermata a prestare soccorso ed ha proseguito la sua corsa.

Sul posto sono intervenuti i Carabinieri di Buggiano che hanno ascoltato l’amico della vittima, unico testimone, che stava camminando con l’egiziano, residente a Caravaggio in provincia di Bergamo, e che dopo essere stato sbattuto contro l’albero è ricaduto proprio addosso all’amico, però incolume. I due erano appena usciti da un bar dove si erano recati ad acquistare delle sigarette.

Leggi anche:  Incendio dentro un’abitazione: due persone portate in ospedale

Sul posto, allertato il 118 proprio dall’amico, sono intervenuti i soccorsi e vista la gravità dell’impatto è stato immediatamente richiesto l’intervento dell’Elisoccorso Pegaso che è atterrato in via delle Corti e poi è partito per l’ospedale “Cisanello” di Pisa dove l’uomo è stato sottoposto a tutti gli esami. In particolar modo, non sono gravi nè il trauma toracico nè quello cranico che ha riportato nell’impatto e nel giro di 24-48 ore il 46enne dovrebbe essere dimesso dall’ospedale. Nel frattempo, ovviamente, continuano le ricerche e le indagini da parte dei Carabinieri per risalire all’auto che lo ha investito.

LEGGI ANCHE: Ritirato dal mercato mix di formaggi Soresina