Lo scorso 24 ottobre i finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Firenze hanno tratto in arresto un soggetto di origine marocchina residente in Spagna, tale G.G.M, che trasportava nell’auto 5 chili e mezzo di cocaina.

Era al volante di un’auto con targa belga

Durante gli ordinari servizi di controllo del territorio, i militari sono stati insospettiti dal soggetto, il quale era al volante di un’automobile con targa belga e si comportava in maniera strana. Fermato nel quartiere di Legnaia, alla domanda sul perché si trovasse in Firenze, ha dichiarato che era venuto dal Belgio per acquistare mobili, mostrando anche il progetto di una cucina e l’indirizzo di un mobilificio presso cui sosteneva di essere diretto.  Ritenuta non credibile tale versione, i finanzieri hanno proceduto ad un controllo del veicolo su cui viaggiava, rinvenendo la sostanza stupefacente sotto i sedili posteriori.

La cocaina, confezionata in 4 panetti di cellophane contenenti anche peperoncino utile a distrarre i cani antidroga, pesanti ciascuno più di un chilogrammo, è stata sottoposta a sequestro unitamente all’autovettura e a 2.250 euro in contanti nella disponibilità di G.G.M.
Informato il Pubblico Ministero di turno della Procura della Repubblica di Firenze – dott.ssa Concetta Gintoli – il trafficante è stato tratto in arresto e trasferito nella casa circondariale di Firenze-Sollicciano, a disposizione della Autorità Giudiziaria fiorentina.

Leggi anche:  Incidente in autostrada direzione sud

Sono ancora in corso indagini volte a delineare ulteriori ed eventuali corresponsabili.

Leggi anche: Evade dai domiciliari per acquistare la cocaina