Lavorano a nero in un night club: nel corso della scorsa nottata, in Val d’Elsa, militari della Stazione carabinieri di Poggibonsi, unitamente a personale del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Siena, nell’ambito di una campagna di verifiche sui locali notturni, a conclusione di un accertamento ispettivo in materia di lavoro e di legislazione sociale, nonché sulla sicurezza dei luoghi lavoro, eseguito presso un night club, hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Siena, per alcuni illeciti rilevati, un 43enne, nato e residente in Provincia di Salerno.

Lavorano a nero in un night club

È risultato dall’ispezione, infatti, che l’uomo aveva impiegato sul luogo di lavoro 10 lavoratrici prive di regolare contratto, sulle 14 presenti. In sostanza una percentuale del 71% della forza lavoro risultava essere in nero, laddove è sufficiente la presenza di un 20% dei lavoratori di fatto occupati, per addivenire ad un provvedimento di sospensione dell’attività imprenditoriale ai sensi dell’art. 14 co. 1 D.Lgs. 81/2008. Tale provvedimento veniva pertanto immediatamente adottato.

Leggi anche:  Pedone investito in pieno centro a Vaiano: subito ripercussioni sul traffico

Sei erano senza permesso di soggiorno

Veniva inoltre riscontrato l’impiego di personale non comunitario di nazionalità ucraina, nel numero di sei lavoratrici, privo del legittimo titolo di soggiorno necessario all’impiego in attività lavorative, così che lo stesso legale rappresentante veniva deferito all’autorità giudiziaria anche per la violazione dell’art. 22 co. 12 del D.Lgs. nr. 286/1998, che disciplina la materia. Verranno infine contestate sanzioni amministrative pecuniarie per 26 mila euro. Ulteriori verifiche dello stesso tenore verranno compiute a breve a Siena e in Provincia.

LEGGI ANCHE:Si butta dalla Torre del Mangia: i carabinieri indagano sul video shock 

LEGGI ANCHE:Aperto un fascicolo in Procura per la morte di Lello Montini 

TORNA ALLA HOME PER ALTRE NOTIZIE