Nella chiesa di San Paolo Apostolo, a Pistoia, mercoledì 10 luglio si è tenuto il funerale della piccola Blessing Okojie, scomparsa il 2 luglio scorso a soli 7 anni per un probabile annegamento nel fiume a Molino del Pallone, sull’Appennino. Il dolore e lo strazio dei genitori e di tutti i parenti che non si capacitano di questa perdita. Ulteriori dettagli sul GIORNALE DI PISTOIA E DELLA VALDINIEVOLE in edicola da venerdì 12 luglio.

La bara bianca ed i canti: l’ultimo viaggio di Blessing

Chiesa di San Paolo in corso Silvano Fedi a Pistoia gremita e piena di commozione per l’ultimo saluto riservato a Blessing Okojie, la bimba nigeriana di 7 anni morta a seguito di un sempre più probabile annegamento a Molino del Pallone, sull’Appennino Pistoiese, mentre era in gita con il centro estivo dell’oratorio San Domenico Savio di Pistoia.

A celebrare la funzione, aperta in precedenza da una serie di riti africani con canti e balli in suo onore, don Giordano Favillini che è anche parroco di San Bartolomeo, dove il centro estivo viene organizzato. Oltre alla famiglia, scossa profondamente per il tremendo lutto (oltre al padre ed alla madre c’è anche un fratellino di 3 anni), ed ai parenti erano tanti i pistoiesi presenti fra cui genitori ed insegnanti di Blessing che frequentava la scuola elementare “Civinini-Arrighi”.

Leggi anche:  Frontale tra due auto. Tra i coinvolti una bambina

Il funerale, interamente gestito ed organizzato dal Comune di Pistoia – presente il sindaco Alessandro Tomasi – che ha fornito assistenza e sostegno alla famiglia, è servito per l’ultimo saluto a Blessing. Anche se rimangono ancora da chiarire le cause della morte: l’autopsia è stata fatta ma serviranno i consueti 60 giorni di tempo per avere un responso certificato.

LEGGI ANCHE: Bimba di sette anni muore nel Reno: era in gita col centro estivo