Nuove occasioni di lavoro e di sviluppo del territorio al centro di un progetto comune-scuola.

Primo appuntamento al Palagio, poi i lavori dei ragazzi.

Un progetto molto avanzato, per creare opportunità di lavoro qualificato in uno dei settori che gli analisti economici indicano come trainante nel prossimo futuro, e contemporaneamente sviluppare il territorio, le sue bellezze e una diversa e più evoluta forma di identità ambientale e paesaggistica.

E’ questa una sintesi non esaustiva del cantieri di narrazione identitaria, nome che può sembrare altisonante ma che, invece, contiene un progetto e una impostazione che ha entusiasmato i ragazzi delle scuole superiori pesciatine che lo hanno ascoltato.

A proporlo il vicesindaco del comune di Pescia Guja Guidi che ha, attraverso l’Anci, proposto al liceo Lorenzini e all’istituto Sismondi-Pacinotti un percorso di valorizzazione del territorio attraverso il racconto diretto dei ragazzi, che può poi diventare elemento di sviluppo turistico di qualità per interessare nuovi turisti, attratti dalla cultura, dall’ambiente, da una narrazione nuova, intrigante e che permetta di scoprire tesori nascosti che la nostra nazione offre in grande quantità.

Leggi anche:  Scuola primaria Ulignano, a lavoro per la bandiera verde

I ragazzi presenti , accompagnati dalla stessa Guidi, alla presenza di Giuseppe Scidà, docente del Sismondi, hanno ascoltato con grande attenzione, ponendo domande pertinenti, la spiegazione del motore di questa nuova frontiera del turismo responsabile, il giornalista Emilio Casalini, autore dell’apprezzata pubblicazione “Rifondata sulla bellezza”, che ha , con l’ausilio di chiarissime immagini e esempi illuminanti, fatto comprendere quanto sia ancora possibile creare interesse e nuove suggestioni praticamente ovunque.

I presenti si sono lasciati con l’impegno di ritrovarsi a breve per lavorare su spunti e idee che potrebbero diventare, come hanno spiegato Oreste Giurlani e Guja Guidi, veri e propri progetti di marketing territoriale e sviluppo turistico del territorio.

Un obiettivo importante che è senza dubbio alla portata di tutti gli attori della vicenda e che, certamente, vorrà essere centrato velocemente.