Demolizione spettacolare, nella giornata di sabato 16 febbraio, all’incrocio fra via Guicciardini e via Fiorentina nella zona del “Fagiolo” a Pistoia: va giù un edificio abbandonato da più di 30 anni grazie al lavoro della ditta Vangi di Calenzano e cambia anche lo skyline della zona, molto pericolosa per il traffico.

La demolizione all’incrocio del “Fagiolo”

Lavori programmati quelli di sabato 16 febbraio a Pistoia all’incrocio fra via Guicciardini e via Fiorentina: c’era da effettuare la demolizione di un vecchio rudere disabitato da oltre 30 anni proprio a fianco all’intersezione delle due strade.

La giornata si è aperta con l’allontanamento di una mezza dozzina di persone che, da tempo, stavano occupando abusivamente il rudere non avendo un tetto sotto il quale ripararsi: questo nonostante che le porte di accesso erano state murate di recente ma era stato aperto ugualmente un varco nella struttura. Poi è iniziata la demolizione, a cura della ditta Vangi di Calenzano (una delle migliori in Toscana del settore) e sono stati tantissimi i curiosi che si sono fermati, anche solo per un minuto, per immortalare un momento per certi versi “storico”.

Leggi anche:  Incendio in un negozio: i Vigili del Fuoco spengono le fiamme FOTO

Con questa demolizione, infatti, cambia lo skyline della zona, l’incrocio del Fagiolo diventa molto più “aperto” e si spera anche meno pericoloso di quanto non lo sia, come dimostrano i numerosi tamponamenti che avvengono nella zona. La casa, di proprietà di Pierangelo Frosini, era oramai disabitata da più di 30 anni e cadeva a pezzi, tanto da gravare anche sull’incolumità delle auto che transitavano in quel tratto di strada.

LEGGI ANCHE:Brutto incidente a Ponte Stella, conducente di un Ape vivo per miracolo