È di 38 patenti ritirate e 1.414 punti sottratti il bilancio dell’operazione effettuata, lo scorso fine settimana, in Toscana dalle pattuglie della Polizia Stradale, che hanno monitorato il flusso dei veicoli lungo le principali arterie della regione, percorse dai tanti vacanzieri diretti verso il mare e le città d’arte.

Impegnati 300 equipaggi supportati da un elicottero

Sono stati impegnati 300 equipaggi, supportati dall’elicottero dell’8° Reparto Volo della Polizia di Stato che, dall’alto, ha indirizzato le pattuglie dove c’era bisogno. I controlli hanno interessato 2.324 persone e 2.041 veicoli, con 732 infrazioni accertate e 21 conducenti positivi all’etilometro. Sono state arrestate 2 persone, in A1 a Firenze per droga e sulla Fi-Pi-Li, a Pontedera (PI), per guida in stato di ebbrezza, lesioni, resistenza e minacce a pubblico ufficiale. Gli autovelox e i telelaser hanno pizzicato 671 veicoli che correvano troppo e sui proprietari sono in corso verifiche per giungere alla notifica dei verbali. Ad altri 181 automobilisti è stato intimato l’alt sul posto per contestare l’eccesso di velocità, mentre 34 erano senza cinture allacciate e 36 con il telefonino in mano.
Sono stati rilevati 58 incidenti, mentre gli interventi di soccorso sono stati 280, la gran parte dovuti ad avarie meccaniche.
Nella notte tra sabato e domenica, i poliziotti della Sezione di Massa Carrara e della Sottosezione di Viareggio hanno controllato a scacchiera le strade che conducono al litorale, per tenere a bada il popolo della movida diretto nei locali in della Versilia, nonostante la pioggia battente per il forte temporale. Nella rete della Polstrada, stesa tra Lido di Camaiore e Cinquale, sono cascate 6 persone che, da subito, sono apparse su di giri. Per 5 di loro l’etilometro ha confermato i sospetti, mentre uno aveva la patente scaduta ma era sobrio. A quel punto gli agenti hanno ritirato a tutti e 6 la patente, defalcando in totale 63 punti.
Sul tratto fiorentino dell’A1, sabato sera, una pattuglia della Sottosezione di Firenze Nord ha fermato un uomo di 31 anni che, alla guida di una FIAT Croma, stava procedendo a zig-zag. L’etilometro ha confermato che era alticcio, con un tasso di alcool nel sangue pari a 0,82 g/l. Gli investigatori gli hanno pure trovato nelle tasche circa un etto di polvere bianca, cocaina pura, che lui, albanese residente a Capannoli (PI), ha detto di aver ricevuto da un conoscente, senza specificare altro. I poliziotti sono andati a casa sua per perquisirla, dove è spuntato fuori quasi un etto di marijuana. Lo straniero è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, poi sequestrata, che immessa sul mercato avrebbe fruttato al malvivente quasi diecimila euro.
Sulla Fi-Pi-Li all’altezza di Pontedera (PI), sempre nella notte tra sabato e domenica, una pattuglia del Distaccamento di Empoli ha fermato una minicar LIGIER diretta verso Firenze. Il conducente, un 28enne originario di Napoli ma residente a Santa Maria a Monte (PI), non solo non poteva prendere quella strada con quel veicolo, ma stava procedendo ad un’andatura incerta e non lineare, tant’è che nelle curve seguiva una traiettoria anomala. Lui aveva l’alito che sprigionava l’odore del vino, tant’è che l’etilometro, impietoso, ha registrato un tasso alcolemico di 1,38 g/l.

Leggi anche:  Contrabbando di sigarette: sequestrati 30 kg all'aeroporto Vespucci

Alle contestazioni mosse ha reagito male, dapprima con frasi senza senso, poi minacciando e sferrando un pugno al volto di uno dei poliziotti che, visitato presso l’ospedale di Pisa, se l’è cavata con 4 giorni di prognosi. L’uomo è stato arrestato per resistenza, lesioni e minacce a pubblico ufficiale, ma verrà giudicato pure per aver guidato in stato di ebbrezza. La Polstrada gli ha ritirato la patente e sequestrato la minicar, multandolo con circa 100 euro per essere entrato con quel veicolo sulla S.G.C..

Leggi anche: Pieve a Nievole, Polizia Municipale si apposta alle 6 di mattina: scovato e denunciato per l’abbandono di rifiuti