L’uomo è residente a San Casciano e domiciliato a Scandicci

Pugni alla fidanzata e botte a un poliziotto fuori servizio

Un italiano arrestato dai Carabinieri della Compagnia di Scandicci per maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e resistenza a p.u..
Alle 2 di oggi, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Scandicci hanno arrestato un cittadino italiano, A.S. classe 1978, residente a San Casciano e domiciliato a Scandicci, poiché alle precedenti ore 22:00, al culmine dell’ennesima lite avvenuta in strada in via Monti, ha aggredito con alcuni pugni alla schiena la propria fidanzata convivente. Lo stesso, nell’occasione, ha colpito al volto con una testata un Sovrintendente della Polizia di Stato, di stanza presso la Questura di Firenze, intervenuto per difendere la donna e che transitava nella zona fuori servizio. Quest’ultimo, trasportato presso il Pronto Soccorso San Giovanni di Dio di Firenze, è stato riscontrato affetto da lesioni giudicate guaribili in gg.30 s.c.. La donna ha riportato lievi lesioni alla schiena non refertate. L’arrestato, anche trovato in possesso di grammi 8,00 di hashish, esperite le formalità di rito, è stato associato presso la Casa Circondariale Sollicciano di Firenze.