Dopo tre mesi di indagini sono finiti agli arresti domiciliari due lucchesi, di 45 e 24 anni, ritenuti responsabili di furti in auto sulla montagna pistoiese, nella fattispecie nel territorio di Abetone Cutigliano, lo scorso 7 aprile portando via tablet, abbigliamento, scarponi, occhiali da sole e zaini vari.

Arresti domiciliari per i due lucchesi

Nella mattinata odierna, martedì 9 luglio, a Lucca i Carabinieri della stazione di Abetone, coadiuvati da personale
del Norm della Compagnia di Lucca e della Stazione di Lucca S. Concordio, hanno dato esecuzione ad ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari emessa dal Gip del Tribunale di Pistoia ed hanno, pertanto, arrestato due individui e cioè L.C. 45enne e B.A. 24enne, entrambi residenti a Lucca e gravati da precedenti di polizia per reati contro il patrimonio.

Le indagini, eseguite dalla Stazione Carabinieri di Abetone con la preziosa collaborazione dei colleghi della Stazione di Lucca S. Concordio, hanno avuto inizio lo scorso 7 aprile allorché in Abetone Cutigliano, nel corso della medesima giornata ed in più località del territorio comunale (Pian di Novello, Pian degli Ontani e Val di Luce), erano stati commessi ben sette furti aggravati su autovetture in sosta. Gli autori dei reati avevano sistematicamente infranto i finestrini delle automobili ed avuto accesso nell’abitacolo avevano rovistato dappertutto asportando svariata refurtiva ed in particolare un tablet, abbigliamento vario, abbigliamento da montagna, scarponi da trekking, alcune paia di occhiali da sole, zaini e borsoni vari.

Leggi anche:  Società farmaceutica evade il Fisco in Val d'Elsa

I concordanti e plurimi indizi di reità raccolti dall’arma procedente, opportunamente refertati alla Procura della Repubblica di Pistoia, hanno indotto l’autorità giudiziaria ad emettere il predetto provvedimento cautelare e pertanto i due arrestati, espletate le formalità di rito, sono stati condotti presso le rispettive abitazioni in regime di arresti domiciliari.

LEGGI ANCHE: Al via nuovo progetto importante per gli imprenditori della Montagna Pistoiese