Buttavano scarti di pelletteria nei cassonetti a Campi Bisenzio: denunciate tre persone, sequestrato un  veicolo e 100 kg di rifiuti.

I militari della Stazione carabinieri Forestale di Ceppeto durante un servizio mirato al controllo sulle attività di gestione di rifiuti, in particolare sul trasporto, ha intercettato in tarda serata lungo via Pistoiese, nel Comune di Campi Bisenzio, un veicolo fermo con luci accese a fianco di alcuni cassonetti dei rifiuti Rsu, nonché due persone intente a scaricare e gettare sacchi neri all’interno di detti cassonetti. I militari, ritenuta tale condotta sospetta, hanno eseguito prontamente il controllo dal quale è emerso che i due soggetti stavano di fatto gestendo dei rifiuti speciali provenienti da attività industriale ossia degli scarti di pelletteria. Dai controlli è risultato che quattro sacchi erano stati già introdotti nel cassonetto mentre altri due erano ancora all’interno del vano portabagagli dell’auto.

I due soggetti sono stati identificati: uno di nazionalità cinese residente a Prato, come conduttore del mezzo, mentre l’altra persona, anch’esso notato nel mentre gettava sacchi nel cassonetto, era di nazionalità Afgana residente in Provincia di Prato. In particolare i rifiuti trasportati consistevano in sei sacchi di quindici chili l’uno, del peso totale stimato in circa 100 kg , contenenti rifiuti speciali quali scarti di pelletteria.

Leggi anche:  Eliminazione del medico dal punto di emergenza territoriale

Considerato che il soggetto cinese comprendeva e parlava la lingua italiana, è stato chiesto allo stesso di fornire le autorizzazioni necessarie per effettuare l’attività di gestione dei rifiuti. L’uomo ha asserito che gli scarti provenivano dall’azienda di pelletteria di famiglia di cui erano entrambi dipendenti, e che non erano in grado di esibire nessun atto autorizzativo. Pertanto l’attività posta in essere dai soggetti, si configurava come attività di gestione illecita di rifiuti speciali non pericolosi, in assenza di Iscrizione all’Albo Nazionale Gestori Ambientali nonché di Formulario di identificazione dei rifiuti, condotta sanzionata dal Testo unico Ambientale.
I due individui insieme alla titolare della ditta sono stati denunciati, il veicolo e i rifiuti inoltre sono stati sequestrati.