Si “dimentica” il figlio in un parcheggio, torna a prenderlo il giorno dopo

Si era dimenticato il figlio davanti a un grande parcheggio di Campi Bisenzio e si era ripromesso di andare a riprenderlo il giorno successivo.
Il bambino adesso ha sei anni e adesso si trova in un centro di prima accoglienza.
Si trovava sul camper dell’uomo insieme ad altri quattro ragazzini. L’uomo, di origine croata, ha dichiarato ai carabinieri di essere il padre dei ragazzi ma la sua versione non ha convinto nessuno alla luce anche dell’atteggiamento dei minori nei suoi confronti.
Il bambino camminava spaesato nel parcheggio e alcuni dipendenti di un’azienda hanno chiamato i carabinieri.
Il giorno successivo il presunto babbo è tornato a ricercare il bambino dicendo ai carabinieri che erano tornati sul posto di esserselo scordato.
Una versione che appare poco credibile.
Un babbo che si dimentica il figlio a un parcheggio e si accorge il giorno dopo di averlo dimenticato non ha convinto proprio nessuno.
L’uomo è stato denunciato per abbandono di minore mentre i ragazzi, grazie ai servizi sociali, sono stati sistemati nella case di accoglienza che avevano disponibilità di posti.
Sulla vicenda rimangono molti dubbi anche perché il piccolo parlava una lingua diversa dal padre. Dubbi anche inquietanti che fanno pensare che l’uomo abbia lasciato il figlio al parcheggio con l’obbiettivo di tornare a prenderlo il giorno dopo, forse perché qualcuno nel frattempo doveva andare a prenderlo e poi riportarlo il giorno dopo. Fra l’altro non è chiaro il motivo per cui questi ragazzi si trovavano sul camper e, al momento, non si conoscono i loro luoghi di provenienza.
L’uomo ha dichiarato di essere arrivato in Italia dopo un lungo viaggio sul camper in Europa con i ragazzi ma non è chiaro da dove provengono i minori. Tanti interrogativi per adesso e poche risposte.
Il presunto padre ha anche detto che la mamma del bambino di quattro anni dimenticato al parcheggio  è in carcere e per questo motivo se ne sta occupando lui. Rimane il fatto che la vicenda è sconcertante e fra i tanti dubbi ci potrebbe essere anche quello che l’uomo lo abbia lasciato lì perché qualcuno lo andasse a prendere. Sembra inverosimile che l’uomo possa essersi dimenticato il figlio in un parcheggio e se ne sia accorto il giorno dopo. Potrebbe averlo lasciato in quel parcheggio per farlo venire a prendere da qualcuno con cui magari aveva fissato poco prima.
Si tratta soltanto di ipotesi ma la vicenda è veramente poco chiara. Per fortuna il tempestivo intervento delle forze dell’ordine e dei servizi sociali ha evitato il peggio per il piccolo che si trovava in una situazione di estrema difficoltà.
Il bambino, dopo l’intervento dei militari della stazione di San Piero a Ponti, è stato portato in caserma e poi nel primo centro di prima accoglienza disponibile ad accoglierlo.

Leggi anche:  Sinalunga, era stato denunciato per maltrattamenti, ma infastidiva lo stesso la ex

https://firenzesettegiorni.it/cronaca/fa-sesso-in-macchina-e-lascia-il-figlio-solo-per-i-campi/