Spara all’ex Kamelot, denunciato 21enne di origini albanese già conosciuto alle forze dell’ordine.

Spara all’ex Kamelot: denunciato 21enne

Secondo delle prime indagini delle forze dell’ordine avrebbe sparato non per colpire qualcuno ma come gesto di spavalderia. E’ successo intorno all’una di notte. Un ragazzo di origini albanese di 21 anni residente a Galceti, disoccupato, ha impugnato una rivoltella dentro il locale. Subito si è seminato il panico tra gli altri avventori che si sono dati al fuggi fuggi generale. Anche il 21enne allora è uscito dal pub e ha sparato otto colpi in aria senza colpire nessuno. A quel punto, con aria spavalda e atteggiamento compiaciuto se ne sarebbe andato per la sua strada.

Il proprietario del locale ha subito chiamato il 112 e avvertito di cosa fosse successo.

I carabinieri di Prato dopo vari accertamenti e un’attenta indagine, alle sei del mattino hanno rintracciato il ragazzo   e lo hanno sottoposto a perquisizione domiciliare. A casa hanno così rinvenuto all’interno della sua camera da letto una pistola a salve inerte cal. 22, fedele riproduzione della Beretta 92/Fs in uso alle forze di polizia, e 24 cartucce dello stesso calibro.

Leggi anche:  Uomo infortunato soccorso dai Vigili del fuoco a Pontassieve

Le indagini hanno portato a supporre che il gesto sia stato meramente dimostrativo e non diretto a una o più persone specifiche.

Il giovane era noto alle forze dell’ordine che la scorsa primavera già gli avevano sequestrato un coltello della lunghezza di 19 centimetri.

Qui un altro intervento dei carabinieri di Prato oggi a Iolo.