Continua incessante l’azione di contrasto al fenomeno dello sversamento illegale di rifiuti da parte dei Carabinieri di Signa.

Sversamento illegale di rifiuti a Calenzano

Questa notte a Calenzano i militari dell’Arma hanno sorpreso tre soggetti,  intenti a disfarsi di sette sacchi contenenti oltre 600 kg di scarti tessili industriali. I tre, con il favore della notte, avevano parcheggiato il furgone vicino ad un cassonetto posizionato nei pressi del centro di Calenzano, ed avevano iniziato a scaricarne il contenuto prima di essere fermati dai Carabinieri.

Il tentativo di fuga

Una volta sorpresi dai carabinieri, due dei malfattori impegnati nello sversamento illegale di rifiuti si sono dati  precipitosamente alla fuga nelle campagne circostanti. Il terzo uomo invece è salito rapidamente a bordo del furgone tentando di sottrarsi al controllo. Ha preso il via così un breve inseguimento nell’area industriale di Calenzano. Durante l’inseguimento il fuggitivo non ha esitato a guidare “contro-mano” e a luci spente. Alla fine però i militari dell’Arma sono riusciti a raggiungere l’uomo e ad arrestato.

Leggi anche:  Abbonamenti bus: arrivano i contributi

Controlli mirati sul territorio

Da gennaio ad oggi, nell’ambito di un mirato piano predisposto dal Comando Provinciale di Firenze per contrastare lo specifico fenomeno, sono state denunciate complessivamente 19 persone, per lo più soggetti già noti per lo specifico reato; sequestrati 11 furgoni ed oltre 8.600 kg di scarti tessili.

Le aree maggiormente colpite dal fenomeno sono Calenzano, Campi Bisenzio e Sesto Fiorentino e, proprio in relazione alla portata del fenomeno, i Carabinieri della Compagnia di Signa incrementeranno ulteriormente i controlli