Tentata rapina fortunatamente sventata grazie all’intervento del dipendente di un esercizio commerciale. Il fatto è accaduto nel pomeriggio di ieri, lunedì 20 agosto, presso un supermercato in piazza Leopoldo a Firenze. Uno degli addetti alla sorveglianza del punto vendita, che fa parte di una nota catena di supermercati, aveva notato un uomo che, guardandosi intorno, si era soffermato nella corsia di vendita dei superalcoolici. Dalla sua posizione l’impiegato ha potuto notare che il soggetto, un uomo di 33 anni che vive a Calenzano, stava prelevando dagli scaffali delle bottiglie di superalcoolici, nascondendole all’interno di una borsa da spesa. Dopo averla riempita, il malvivente è andato verso la barriera adibita solo all’ingresso nel negozio. Dopo aver atteso un cliente in entrata, ha approfittato dell’apertura della sbarra per fuggire.

Inseguito da un dipendente

L’addetto alla vigilanza si è quindi lanciato all’inseguimento  dell’uomo riuscendo ad afferrarlo per un braccio. Il 33enne calenzanese, per assicurarsi la fuga, ha spintonato il dipendente. La sua corsa però è durata poco. Questa volta infatti a bloccare definitivamente l’uomo ci hanno pensato il direttore del centro commerciale e i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Firenze, già attivati. L’uomo originario di Mentana (RM), ma domiciliato a Calenzano, era già noto alle Forze dell’ordine per reati analoghi. Lo scorso 4 luglio infatti era già finito in manette. Il 33enne, dopo la tentata rapina, è stato quindi tratto in arresto per il furto delle 12 bottiglie di superalcoolici, del valore complessivo di oltre 110 euro, e giudicato per direttissima questa mattina.