Torna l’eroina nelle piazze di spaccio. E’ quanto appurato dalle recenti attività di controllo dei carabinieri che mirano a stroncare sul nascere un fenomeno che potrebbe riportare su Prato anche acquirenti da fuori provincia.

Torna l’eroina nelle piazze di spaccio

Uno spacciatore arrestato ed uno deferito a piede libero è questo il bilancio dell’ennesimo servizio antidroga disposto ieri pomeriggio dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Prato. I militari della tenenza di Montemurlo, nell’ambito di un mirato dispositivo di controllo del territorio hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, un cittadino nigeriano dell’86, senza fissa dimora, pregiudicato sorpreso in via Parrini immediatamente dopo aver ceduto n. 2 involucri di sostanza stupefacente del tipo “eroina”, a un quarantenne di Marliana (PT). Sequestrati al cittadino nigeriano anche € 760,00 in contanti ritenuti  provento dell’attività di spaccio.

Nei pressi della stazione centrale veniva sorpreso altro nigeriano del 77, incensurato, senza fissa dimora, con addosso 2 grammi di marijuana, il quale, durante le fasi del controllo ingeriva un involucro che a seguito di accertamenti presso l’ospedale Prato risultava essere un ovulo di eroina e pertanto veniva deferito all’Autorità Giudiziaria.

Le recenti attività, che hanno registrato un ritorno dell’eroina sulle piazze di spaccio, mirano a stroncare sul nascere un fenomeno che se trascurato potrebbe riportare su Prato acquirenti anche da fuori provincia con un incremento di quella microcriminalità che invece nell’ultimo anno è stata decisamente arginata.