Incantava sul web ignoti acquirenti promettendo cellulari favolosi a prezzi stracciati attraverso il “compro vendo baratto” di Facebook, incastrata dai Carabinieri.

La truffa su Facebook

Offriva su internet, sfruttando l’opzione recentemente introdotta da Facebook denominata “compro vendo baratto”, cellulari favolosi a prezzi davvero eccezionali. Le foto erano appetibili, il prezzo davvero superlativo e lo stratagemma le sarà sembrato efficace. Purtroppo per lei, i Carabinieri della Compagnia di Montalcino l’hanno individuata e denunciata come già in passato le era capitato, quando si era imbattuta negli investigatori dell’Arma.

Una napoletana 46enne metteva in vendita cellulari (di cui non aveva la reale disponibilità) sul web, una volta contattata dall’acquirente, a cui forniva gli estremi di una carta di credito ricaricabile dove depositare la somma richiesta, ovviamente il cellulare non veniva spedito.

Purtroppo anche in condizioni così assurde esistono ancora molte persone che cadono vittime di questi tranelli, a Montalcino come in ogni parte d’Italia. Non contenta di tale risultato, la donna aveva anche carpito con banali scuse le credenziali Facebook delle vittime e, come ennesima beffa (e con reato ulteriore, essendosi introdotta sul profilo della vittima), promuoveva con sadica furbizia le vendite dei telefonini anche sull’account dei raggirati. La donna però non aveva fatto i conti con gli inquirenti dell’Arma che hanno ricostruito tutti i passaggi della truffa neutralizzando l’imbonitrice e denunciandola alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Siena.