Momenti di tensione questa mattina al Pronto soccorso dove un uomo ubriaco ha aggredito alcuni membri del personale sanitario e poi ha sfondato il vetro di una porta.

Ubriaco al pronto soccorso aggredisce i sanitari

Nella mattinata di oggi un giovane straniero, trasportato dall’ambulanza al Pronto soccorso dell’Ospedale di Santa Maria Nuova in stato di ubriachezza, ha dato in escandescenza e, alzatosi dalla barella, ha cercato di colpire con calci e pugni medici e infermieri che cercavano invano, insieme a personale della sicurezza, di contenerlo.

Ha sfondato la porta per scappare

Protagonista della vicenda, un 19enne di origini peruviane, residente a Firenze e già noto per simili reati, il quale, nel tentativo di lasciare il Pronto soccorso, è riuscito a rompere con dei pugni una porta a vetri e accedere nei corridoi dell’Ospedale, seguito da una guardia giurata.

L’intervento dei carabinieri

Allertati dal personale sanitario tramite il 112, sul posto sono quindi accorse due pattuglie del Nucleo Radiomobile di Firenze che dopo poco hanno individuato il soggetto. Lo stesso, alla vista dei Carabinieri, provava a scagliarsi anche contro di loro ma dopo una breve resistenza, gli operanti riuscivano a contenerlo ed infine arrestarlo per i reati di resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato ed interruzione di pubblico servizio. Fortunatamente nessuno dei presenti ha riportato lesioni. Nella mattinata di domani sarà giudicato con rito direttissimo.

Leggi anche:  Lavori sulle strade cittadine, occhio ai cartelli di divieto

LEGGI ANCHE: Aggredisce il vicino con una sega per una lite