Vigili del Fuoco morti: dopo la tragedia dei tre colleghi scomparsi tragicamente, sono state tante le testimonianza di solidarietà da parte di cittadini.

Vigili del Fuoco morti: tante le testimonianze di solidarietà

Arriva il ringraziamento da parte dei Vigili del Fuoco del Comando di Firenze a tutte le persone che da questa mattina hanno contattato la sala operativa VVF, dimostrando la propria vicinanza per la perdita dei tre colleghi (Antonio Marco Matteo) in servizio ad Alessandria deceduti la notte scorsa durante un intervento di soccorso. Al cambio del turno il personale si è riunito per un minuti di raccoglimento.

I Vigili che hanno perso la vita

Antonino Candido, detto Nino,  32 anni, di Albenga (Savona). Marco Triches, 36 anni, papà di un bambino di pochi anni e anche lui di Albenga. Matteo Gastaldo47 anni residente a Gavi, l’ultimo e essere estratto dalle macerie.“Profondo cordoglio e vicinanza» alle famiglie dei tre pompieri morti  vengono espressi dal Capo Dipartimento dei Vigili del fuoco Salvatore Mulas e dal Capo del Corpo Fabio Dattilo, che in una nota parlano di «vittime del dovere”. Mulas e Dattilo manifestano anche “vicinanza a tutti i colleghi, in particolare quelli di Alessandria, in questo momento tragico per il Corpo”.

Leggi anche:  Giovane scomparso nel bresciano: ritrovato alla stazione di Firenze

Si consolida l’ipotesi dolosa

Ipotesi dolosa. Prende sempre più corpo l’ipotesi che sia di origine dolosa l’esplosione della cascina di Quargnento: durante i primi rilievi sul luogo della deflagrazione, sarebbero stati trovati dei dispositivi di innesco. 

LEGGI ANCHE:Domani David Sassoli a Prato

LEGGI ANCHE:Rotonda di Drove chiusa in un tratto il 7 novembre 

TORNA ALLA HOME PER ALTRE NOTIZIE